MILANO (MF-NW)--La crescita organica di Ariston Holding segna una battuta d'arresto e passa in negativo, ma le recenti acquisizioni fanno volare il fatturato e il titolo in Borsa, che chiude in rialzo del 4,27% a 5,855 euro. Il set di numeri ha spinto il management a ritoccare al rialzo la guidance per fine esercizio, ma non la strategia del gruppo, che rimane concentrata sul medio e lungo termine.

I CONTI

Ariston Holding chiude i primi 9 mesi dell'anno con un utile netto di 206,1 mln euro, in crescita del 68,9% su base annua. Il fatturato netto (2,287 mld, +32,6% a/a) è stato sostenuto dalla crescita per linee esterne, grazie ai marchi Elco e Wolf-Brink, e da aree specifiche del mix geografico come la Germania. A livello di redditività, l'Ebitda è stato di 308,3 mln (+60,2%) e l'Ebit di 224,3 mln (+78,9%). Il free cash flow nei primi 9 mesi è stato negativo per 31 mln, in miglioramento a fronte dei -62,3 mln dello stesso periodo del 2022 grazie all'Ebitda piú elevato, mentre l'indebitamento finanziario netto a fine periodo è passato da un saldo netto di cassa di 60,2 milioni di euro all'inizio dell'anno a un debito netto di 704,1 milioni di euro, a causa del flusso di cassa negativo, del pagamento dei dividendi e soprattutto dell'esborso per l'acquisizione di Wolf-Brink.

GUIDANCE AGGIORNATA

"Abbiamo aggiornato la guidance a livello di top line per riflettere un calo del 3% della crescita organica del fatturato, dovuta alla continua debolezza in certe aree come l'Italia e all'effetto cambi, ma stimiamo una crescita generalizzata di circa il 30% grazie al contributo di Wolf-Brink" commenta il ceo Maurizio Brusadelli durante la call di presentazione dei conti, durante la quale il management ha altresì confermato la strategia di investimenti per almeno il 4% dei ricavi netti anche in vista di nuove acquisizioni. "Non escludiamo altre acquisizioni che si inseriscano strategicamente nella linea di business del gruppo, indipendentemente dalle dimensioni e dalla posizione geografica", sostiene il ceo. Infine la precedente stima per fine 2023 sul margine Ebitda adjusted del 10% è stata aggiornata al 10,8% e il management si aspetta un netto miglioramento del cash flow grazie alla stabilizzazione del capitale circolante netto.

NIENTE OUTLOOK PER IL 2024

"Prima di fornire una guidance per il 2024 aspettiamo di vedere se il governo tedesco fornirà incentivi favorevoli per la nostra performance", dichiara il ceo Brusadelli, secondo cui "è comunque ancora un pò presto per fare previsioni". Viene però confermata la strategia del gruppo di focalizzarsi sul medio e lungo periodo: il manager afferma di "non avere intenzione di agire sui prezzi per accelerare nel breve termine", poichè Ariston preferisce "concentrarsi sulle strategie di contenimento dei costi" già intraprese nel 2023.

bon

andrea.bonfiglio@mfnewswires.it

 

(END) Dow Jones Newswires

November 07, 2023 12:02 ET (17:02 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Ariston Holding NV (BIT:ARIS)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Ariston Holding NV
Grafico Azioni Ariston Holding NV (BIT:ARIS)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Ariston Holding NV