Inizio di settimana positivo per l'azionario europeo, che ha festeggiato da un lato l'accordo commerciale tra Unione Europea e Regno Unito sulla Brexit, dall'altro il via libera della Casa Bianca al pacchetto di stimoli fiscali negli Stati Uniti da 900 mld usd, concordato dopo mesi di trattative tra Democratici e Repubblicani. In particolare, il Ftse Mib ha segnato +0,72% a 22.288 punti.

A sostenere ulteriormente il sentiment del mercato l'inizio delle vaccinazioni contro il Covid-19 in Unione Europea.

Per quanto riguarda la Brexit, da segnalare che la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo e i rappresentanti permanenti degli Stati membri dell'Ue (Coreper) hanno dato il via libera all'approvazione provvisoria dell'accordo tra Ue e Uk sulle relazioni post-Brexit, dopo il raggiungimento dell'intesa il 24 dicembre.

Nel frattempo, Wall Street prosegue la seduta in rialzo (Dow Jones +0,77%), dopo che il presidente Donald Trump ha firmato un disegno di legge sugli aiuti contro le ricadute economiche del Covid-19 che aveva criticato la scorsa settimana, ponendo fine all'incertezza sull'introduzione del pacchetto di spesa di stimolo.

A piazza Affari, in progresso gli industriali: Pirelli +2,54%, Prysmian +2,66%, Cnh I. +1,59%, Leonardo Spa +0,71%, Fca +0,64%, B.Unicem +0,75%, Stm +0,26%.

Bene Saipem (+0,51%). A spingere il titolo la notizia che la Direzione degli Armamenti Navali del Segretariato Generale della Difesa ha acquisito il sistema di soccorso subacqueo, ideato da Saipem e Drass, che sará destinato come dotazione specialistica della nuova nave per operazioni subacquee e di soccorso di sommergibili denominata SDO-SuRS (Special Diving Operations - Submarine Rescue System) della Marina Militare Italiana.

In territorio positivo le banche. In particolare Bper +1,35%, Intesa Sanpaolo +0,49%, Mediobanca +0,5%, Unicredit +0,09%. Da segnalare Banco Bpm (+0,08% a 1,8 euro), su cui Intesa Sanpaolo ha ribadito il rating add e il prezzo obiettivo a 2,2 euro, dopo che la banca ha annunciato di aver finalizzato la cessione di 1 mld euro di GBV Unlikely to Pay nell'ambito del progetto Django.

Tra le mid cap, in rialzo Maire T. (+6,16%) e Ovs (+5,34%). Da notare Cairo Comm. (+3,16%), dopo che, come anticipato dalla stampa, la societá e Rcs (+1,45%) hanno annunciato la fusione delle rispettive unitá pubblicitarie nella NewCo "CairoRCS Media SpA".

Sull'Aim, in luce Comal (+20,63%), dopo che la societa' ha perfezionato i contratti e i relativi ordini di acquisto per la realizzazione di 3 impianti fotovoltaici ubicati nelle aree di Viterbo, Pontinia e Latina.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

December 28, 2020 11:56 ET (16:56 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.