Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Banca Finnat (BFE)

- 03/8/2007 13:01
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Grafico Intraday: Bca FinnatGrafico Storico: Bca Finnat
Grafico IntradayGrafico Storico
GRANDI RISULTATI X UNA PICCOLA BANCA : BANCA EURAMERICA DELLA FAMIGLIA NATTINO

B.Finnat: utile netto cons. 1* sem. sale a 17,6 mln -3-
Nel 2* trimestre B.Finnat ha registrato un utile netto consolidato di 8,5 mln euro (6,18 mln nello stesso periodo 2006). Il margine di intermediazione raggiunge i 20,475 mln (13,932 mln). Gli assets under management sono pari a 9,3 mld (+11,20%). Per quanto riguarda la prevedibile evoluzione della gestione, si fa presente che, alla luce dei positivi risultati della "gestione corrente" nella prima parte dell'esercizio 2007, nel 2* semestre dovrebbe essere confermato il trend di crescita ed il risultato globale dell'intero esercizio risultare in netto miglioramento rispetto al bilancio del precedente esercizio e alle previsioni inizialmente formulate.
DEVE AVER FATTO UN MASSIMO INTORNO A 1,5 ..QUINDI OCIO


Lista Commenti
1163 Commenti
 2    ... 
21 di 1163 - 18/11/2008 14:53
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007




Alla data odierna, il programma di buy back consente l'acquisto sul mercato di ulteriori n. 8.978.103 azioni.
14/11/2008 10.02 Banca Finnat approva la trimestrale
FTA Online News
Il Consiglio di Amministrazione di Banca Finnat Euramerica S.p.A., riunitosi ieri, ha esaminato ed approvato il resoconto intermedio di gestione del Gruppo alla data del 30 settembre 2008.
L' Utile Netto Consolidato si è attestato a euro 2,87milioni, rispetto ai euro 18 milioni conseguiti nel corso del corrispondente periodo del 2007 (-84,1%), che aveva beneficiato della plusvalenza di euro 8,8 milioni derivante dall'adesione all'OPA Fideuram, nonché di proventi non ripetibili per euro 9,2 milioni conseguiti dalla controllata Investire Immobiliare S.G.R.
Il Margine di Intermediazione è risultato pari a euro 22,12 milioni rispetto ai 44,86 milioni del corrispondente periodo del 2007 (-50,7%).
Il Patrimonio Netto Consolidato ammonta a euro 173,7 milioni (euro 220,4 milioni al 31 dicembre 2007) e la riduzione intervenuta riguarda quasi esclusivamente l'imputazione a "Riserva da valutazione" del differenziale negativo di fair value (rispetto al 31.12.2007) riferito alle n. 2.800.000 azioni LSEG iscritte tra le "Attività finanziarie disponibili per la vendita".
Al 30 settembre 2008 le azioni proprie in portafoglio risultano pari a n.5.323.394 (n.9.837.590 al 31
dicembre 2007), corrispondenti all'1,467% del capitale sociale e sono esposte a rettifica del patrimonio netto per euro 4,1 milioni.
Alla data odierna, il programma di buy back consente l'acquisto sul mercato di ulteriori n. 8.978.103 azioni.


.
22 di 1163 - 03/3/2009 18:05
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007




SP/MIB -2,40% , Banca Finnat +5.13%



.
23 di 1163 - 05/5/2009 11:17
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.


http://www.finnat.it/images/generico/bilanci/%7B80F21A16-ABA8-4DE1-BFCA-8596B5A3964D%7D___BILANCIO_09-DEF-intero.pdf


.
24 di 1163 - 05/5/2009 11:47
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.


Anche Banca Finnat è proprietaria di una quota
in Bankitalia e che se ceduta al Tesoro darebbe
luogo a plusvalenza non trascurabile.

Intesa San Paolo disposta a risolvere
anomalia quota Bankitalia -Bazoli
giovedì 30 aprile 2009 17:24
http://it.reuters.com/article/italianNews/idITLU98143820090430


.

25 di 1163 - 21/6/2009 20:16
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
!!!
3647078921_c8eb1c4555.jpg
26 di 1163 - 26/6/2009 12:31
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
B.Finnat: ok assemblea a politiche remunerazione e incentivazione.
ROMA (MF-DJ)--L'Assemblea ordinaria degli Azionisti di B. Finnat ha deliberato l'approvazione di politiche di remunerazione ed incentivazione a favore degli amministratori, di dipendenti o di collaboratori non legati alla societa' da rapporti di lavoro subordinato. L'assemblea, informa una nota, ha inoltre approvato un nuovo piano di acquisto di buy-back che consenta, alla scadenza dell'attuale piano fissata per il 29 ottobre prossimo, l'acquisto sul mercato di ulteriori azioni proprie ordinarie fino ad un massimo di 10.000.000 per una durata di diciotto mesi. I soci hanno infine deliberato la nomina a consigliere di amministrazione, per gli esercizi 2009, 2010 e 2011, di Arturo Nattino, gia' cooptato in Cda il 14 maggio scorso. Com/mur (END) Dow Jones NewswiresJune 26, 2009 05:57 ET (09:57 GMT)Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

27 di 1163 - 01/7/2009 21:01
mr gready N° messaggi: 2529 - Iscritto da: 07/2/2009
ciao boh chi siete? ciao
http://www.youtube.com/watch?v=DdVOALqQ0Nc
28 di 1163 - 05/10/2009 15:07
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
...il patrimonio di tutti i fondi immobiliari italiani è salito a 20,5 miliardi nel primo semestre dell'anno, con un incremento dell'1,4% su base semestrale e dell'1,9% su base annuale. E' quanto emerge dai dati rilevati da Assogestioni e Ipd presentati martedì 29 settembre a Milano, che evidenziano flussi di raccolta positivi per 548 milioni di euro. Il numero di fondi immobiliari è salito a 143 unità, con 9 nuovi prodotti censiti e uno che è andato in liquidazione anticipata. Pirelli Re sgr è la società di gestione immobiliare con il valore più alto riguardo alle attività gestite che sono pari a 5,9 miliardi di euro; seguono Fimit (4,1 miliardi),
Banca Finnat (3,9 miliardi),
Bnp Paribas (3,4 miliardi), Gruppo De Agostini e Generali (2,7 miliardi).
A prevalere è il settore uffici (49,6% per i riservati, 58,8% per i retail), seguito da quello commerciale (22,7% fondi retail, 16,2% per quelli riservati). Al terzo posto per gli investimenti dei fondi retail la logistica lascia il posto all'ambito turistico/ricreativo, con impegni per il 5,6%.
29 SETTEMBRE 2009 © RIPRODUZIONE RISERVATA
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2009/09/fondi-immobiliari-non-quotati-1sem2009.shtml?uuid=64cf5986-ad1d-11de-8cec-7d5efc3f9d72&DocRulesView=Libero
29 di 1163 - 21/10/2009 13:00
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
...E proprio il presidente della Banca Finnat Euramerica, Giampiero Nattino, conferma il buon avvio dello scudo: "Il buongiorno si vede dal mattino e il mattino sembra buono".
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Economia/Scudo-fiscale-al-via-il-rientro-dei-capitali-Agenzia-Entrate-Risultati-incoraggianti_3899692200.html
30 di 1163 - 21/10/2009 18:54
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
oggi +6,73%

http://farm3.static.flickr.com/2792/4031820289_60a53486f7.jpg
31 di 1163 - 01/12/2009 12:33
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
Banca Finnat, utile netto nove mesi a 2,98 mln (+4%)
venerdì 13 novembre 2009 18:39
ROMA, 13 novembre (Reuters) - Banca Finnat (BFE.MI: Quotazione) ha registrato nei primi nove mesi del 2009 un utile netto consolidato di 2,98 milioni dai 2,87 milioni del corrispondente periodo del 2008, con un incremento del 4%. L'utile è stato appesantito da maggiori imposte per 2,12 milioni.
Lo rende noto un comunicato della banca.
Il margine di intermediazione ha registrato una crescita annua del 21,7%, passando da 22,12 milioni dei primi nove mesi 2008 a 26,91 milioni al 30 settembre 2009.
Sul margine hanno inciso: una crescita del 2,6% nelle commissioni nette, da 16,14 milioni a 16,56 milioni; un decremento del margine di interesse di 1,35 milioni (-26,7%); un utile pari a 1,83 milioni derivante da attività di negoziazione, rispetto ad una perdita di 4,68 milioni registrata nel periodo di confronto; minori dividendi per 3,8 milioni, nonché un maggiore utile, per 3 milioni, a fronte di cessione di attività finanziarie disponibili per la vendita.
Il patrimonio netto consolidato ammonta a 171,36 milioni (166 milioni al 31 dicembre 2008), con un patrimonio di vigilanza consolidato pari a 143,09 milioni ed un Tier 1 ratio al 29,74%.
I clienti Reuters possono leggere la versione integrale del comunicato con un doppio clic su [ID:nBIA13c69].
© Thomson Reuters 2009 Tutti i diritti assegna a Reuters.
http://it.reuters.com/article/itEuroRpt/idITLD6995420091113

http://www.finnat.it/Portals/0/Documents/ComunicatiStampa/comunicato%209M2009.pdf


.

32 di 1163 - 02/2/2010 11:09
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.

L’ultimo mese del 2009 ha chiuso con un risultato complessivo di raccolta ampiamente positivo... ...
... ... da segnalare alcuni player che hanno chiuso il 2009 con un buon saldo positivo. La maggior parte di essi è di matrice indipendente (Ersel, Kairos Partners, Banca Intermobiliare, Banca Leonardo, Banca Finnat Euramerica, Vegagest, Nextam partners, Soprarno e Agora) anche se non mancano società estere (JPMorgan, Credit Suisse e Deutsche Bank).
http://www.ilgiornale.it/economia/mediolanum_chiude_bellezza/09-01-2010/articolo-id=412411-page=0-comments=1


.
33 di 1163 - 11/2/2010 19:52
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
“Delisting? No, grazie Più forti con lo scudo”
di redazione (tutti i suoi articoli)
Ultimo aggiornamento : 05-02-2010 13:00
A Vancouver, a Vancouver. Da presidente emerito della Federazione italiana sport invernali Gian Pietro Nattino, presidente di Banca Finnat Euroamerica, tra meno di una settimana... Julia Giavi Langosco
...vola in British Columbia. A prestare supporto diplomatico alla rappresentanza italiana ai giochi invernali per tutta la durata della competizione olimpica. Nattino senior sa di potersi permettere la full immersion sportiva. C’è chi presidia palazzo Altieri, sede romana della banca. Dal maggio scorso il figlio Arturo è salito di un altro gradino nella linea di comando, passando dal ruolo di direttore generale a quello di amministratore delegato. Passi misurati nell’acquisto, tempestività nella vendita, applicando queste regole Arturo è riuscito non solo a consolidare i rapporti tradizionali con il governatorato che sovrintende sulla finanza vaticana e con le floride Scottish Widows, le vedove scozzesi, il cui fondo previdenziale fa gola a tutti i gestori, ma si è guadagnato una posizione di interlocutore bancario primario del ministero dell’economia nelle grandi operazioni di securitisation e più in generale nella finanza immobiliare. Gli anni del grande slam con il Tesoro sono stati il 2006 e il 2007. Poi gli analisti, in particolare quelli di Banca Aletti, che copre il titolo BFE, quotato allo Star, hanno prefigurato per Banca Finnat una fase più difensiva. Addirittura qualcuno arriva oggi a ipotizzare il delisting del titolo. Arturo Nattino ha le sue idee.
Remi in barca? Con meno business dal Tesoro uscirete dallo Star?
Sgombriamo subito il campo. Di delisting non se parla proprio. Di acquisto azioni proprie, sì. Comunque il 2009 e ancora il 2010 sono anni di investimento nel core business. Noi siamo focalizzati sui grandi patrimoni, che siamo in grado di gestire a 360 gradi, dall’attività bancaria, al private banking, alla finanza aziendale, ai beni immobili. È questo che ci differenzia dalle banche commerciali. Il nostro è un servizio completo, ma con un target di mercato ben identificato nella fascia alta.
Tornate più sul private banking dunque.
Non si tratta di un ritorno. Si tratta della valorizzazione di nuove opportunità. Negli anno ‘90 il 70% del nostro lavoro era pura intermediazione. Poi è intervenuta la diversificazione con la gestione dei grandi patrimoni, l’advisory, la finanza corporate.
Parlando di opportunità si riferisce allo scudo fiscale?
Ne abbiamo effettivamente un buon riscontro. Già dalla prima fase i nostri comparti e in particolare l’attività fiduciaria hanno registrato un afflusso di 500 milioni. Ma lo scudo in seconda battuta alimenta anche la finanza aziendale in cui noi siamo attivi.
Il prolungamento dei termini serve davvero?
Per le banche è particolarmente importante perché le procedure burocratiche sono risultate complesse e molte operazioni non si sono potute concludere entro il 15 dicembre per questa ragione.
Nella seconda parte del 2009 avete guadagnato soprattutto con le commissioni. Ma veniamo alla finanza immobiliare che vi ha creato un alone da “fornitori della real casa”, intendendo per tale il ministero retto da Giulio Tremonti. Forse che l’attività alimentata dal comparto pubblico si sta esaurendo?
Tutt’altro. Intendo piuttosto dire che proprio in forza di alcune iniziative di governo si sta allargando il ventaglio delle opportunità per operatori come noi. L’attività di finanza immobiliare legata alle grandi dismissioni per noi è incominciata nel 2001...
L'articolo completo lo puoi trovare su Soldi, in edicola in questi giorni.
http://www.bluerating.com/hedge-e-realty/186-real-estate/10885-delisting-no-grazie-piu-forti-con-lo-scudo.html
34 di 1163 - 12/2/2010 18:25
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.

...Imprebanca ha obiettivi ambiziosi: l’amministrazione ed il supporto per circa 25.000 clienti retail ( commercio al dettaglio ) e di 5.000 piccole medie imprese entro l’anno 2015.
Il progetto Imprebanca coinvolge circa 46 gruppi imprenditoriali Romani oltre a realtà economiche e lavorative importanti quali il Gruppo Banca Finnat, la compagnia di assicurazioni INA e l’ente concessionario ai lavoratori aziendali ECLA. ...
http://www.leggilo.net/economia/2206/imprebanca-la-banca-degli-imprenditori-per-gli-imprenditori.html

.
35 di 1163 - 19/2/2010 23:45
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
Scudo fiscale: con proroga atteso rientro altri 20 mld.
Per Agenzia Entrate 'buco temporale' operazioni di fine dicembre.
(ANSA) - ROMA, 19 FEB - La proroga dei termini dello scudo fiscale a fine aprile dovrebbe portare a nuovi rientri fra i 17 e i 20 miliardi di euro.

L'ad di Banca Finnat Arturo Nattino, uno degli operatori di rilievo del settore, nota riscontri positivi e conferma le previsioni emerse nelle scorse settimane da altre banche o soggetti finanziari.

Intanto l'Agenzia delle Entrate chiarisce che c'e' un 'buco temporale' per le operazioni realizzate a fine dicembre 2009. La proroga ad aprile, spiega una circolare, 'chiude le porte alle operazioni di rientro delle attivita' finanziarie e patrimoniali esportate o detenute all'estero concluse tra il 16 e il 29 dicembre 2009, che non sono quindi valide'. Per Finnat quindi la proroga 'sta avendo risultati positivi' e si nota un'accelerazione per rientrare nella prima scadenza di fine febbraio dopo la quale scattera' un'aliquota superiore (passera' dal 6 al 7%). Per il responsabile del financial planning di Finnat, Luigi Mennini, i rientri ora riguardano 'principalmente immobili e partecipazioni extra Ue' che era stato difficile far rientrare nel 2009 anche perche' la circolare chiarificativa su questi due aspetti era stata diramata solo a fine novembre quando gli operatori avevano gia' problemi nell'evadere le richieste.(ANSA).
19 Feb 20:29

36 di 1163 - 20/2/2010 17:26
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
Per la banca guidata da Arturo Nattino la seconda fase dello scudo potrebbe far
rientrare un altro 20% complessivo. A qualche giorno della scadenza della
seconda fase della sanatoria fiscale indetta dal Governo Italiano,
le private bank hanno iniziato a indicare i numeri sulle regolarizzazioni
da esse effettuate. Dopo che Bankitalia ha sottolineato che sono rientrati
85 miliardi, di cui 60 provenienti dalla Svizzera, e le riflessioni iniziano
a spostarsi su come saranno impiegati e investiti tali capitali,
emergono alcuni dati sulla prima fase dello scudo. In particolare Banca Finnat
ha sottolineato di aver regolarizzato capitali per 500 milioni nella prima fase
dello scudo fiscale. A indicarlo è stato l'amministratore delegato Arturo Nattino
che ha stimato possibile il rientro in Italia di un altro 20% complessivo
(sul totale di 95 miliardi) con la proroga. Per Banca Finnat si tratta di
altri 100 milioni. «Per noi lo scudo è un'operazione importante»
ha commentato Nattino. Infatti come riportato dall'Agenzia Asca
i 600 milioni sono circa il 10% delle masse gestite e amministrate
dalla fiduciaria di Finnat che ha masse pari a 5,9 miliardi a fine giugno.
http://www.bluerating.com/banche-e-reti/180-banche/11169-banca-finnat-regolarizzati-500-milioni.html
37 di 1163 - 27/7/2010 15:20
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.

memo: ottima trimestrale

http://www.bancafinnat.it/assets/documenti/pdf/Il_CdA_di_Banca_Finnat_approva_la_trimestrale_al_31.03.2010.pdf


.
38 di 1163 - 15/9/2010 12:14
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
.


la semestrale...

http://www.bancafinnat.it/assets/documenti/pdf/cs_SEMESTRALE_def_05.08.2010.pdf


.
39 di 1163 - Modificato il 08/10/2010 18:19
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
"gia' una riconosciuta leadership"
BANCA FINNAT: RAFFORZA PRESENZA SU ROMA. 05-10-10
(ASCA) - Roma, 5 ott - Banca Finnat rafforza la sua presenza su Roma con l'ingresso di Biagio Rapone come Senior Banker.
Biagio Rapone vanta una carriera ultratrentennale svolta all'interno del Gruppo SanPaolo-IMI - poi IntesaSanpaolo - nel corso della quale ha ricoperto incarichi su gran parte del territorio nazionale dapprima come Direttore (sede di Palermo, Messina, Lecce) e poi come Capo Area Territoriale (Legnano, Sicilia, Centro Italia, Lazio e Sardegna), fino al ruolo, ricoperto dal 2007, di Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Venezia (Gruppo IntesaSanpaolo).
''Sono molto orgoglioso di entrare in Banca Finnat - dichiara Biagio Rapone - un Gruppo che vanta una storia centenaria molto importante e che si propone importanti obiettivi di sviluppo, a cui dedichero' tutto il mio impegno e la mia esperienza.'' ''Il piano di sviluppo prevede innanzitutto la crescita nel Private Banking - dichiara Arturo Nattino, Amministratore Delegato Banca Finnat - settore in cui la Banca esprime gia' una riconosciuta leadership, grazie alla qualita' dei servizi di consulenza e di gestione dei patrimoni con annessa attivita' fiduciaria, assicurativa e di real estate''.
''Il lavoro del team guidato da Carlo Angelo Pittatore'' prosegue Nattino ''puntera' altresi' a consolidare le aree di consulenza e finanza d'impresa, cosi' da rafforzare ulteriormente il ruolo della Banca quale valido riferimento per l'imprenditore che gia' usufruisce dei nostri servizi come persona fisica.'' com-ram/mcc/rob
http://www.asca.it/news-BANCA_FINNAT__RAFFORZA_PRESENZA_SU_ROMA-954384-ORA-.html
40 di 1163 - Modificato il 16/3/2011 20:17
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
BANCA FINNAT: UTILE NETTO 2010 +4% A 4,3 MLN
(TLB-ASCA) - Roma, 16 mar - Utile netto in crescita per Banca Finnat. L'istituto ha chiuso l'esercizio con un utile netto in aumento del 4%, a 4,3 milioni di euro. Il Cda ha deliberato di proporre la distribuzione di un dividendo lordo di 0,010 euro per azione, da pagarsi dal 26 maggio, con stacco cedola il 23 maggio prossimo. Bene anche il Margine di Interesse, attestato a 5,52 milioni, con un aumento superiore al 9% e il Margine di Intermediazione, in rialzo del 7,4% a 43,15 milioni. Il Patrimonio Netto Consolidato risulta pari a 171,9 milioni, con un Tier 1 Ratio al 27,9%. com-sen/mau/ss
http://www.bancafinnat.it/assets/documenti/pdf/CS_CDA_16.03.2011_BANCA_FINNAT.pdf
1163 Commenti
 2    ... 
Titoli Discussi
BIT:BFE 0.29 1.0%
Bca Finnat
Bca Finnat
Bca Finnat
Indici Internazionali
Australia 0.1%
Brazil -0.3%
Canada -0.3%
France 0.0%
Germany 0.5%
Greece 0.3%
Holland 0.1%
Italy 0.4%
Portugal 0.5%
US (DowJones) -1.0%
US (NASDAQ) -0.8%
United Kingdom -0.1%
Rialzo (%)
BIT:DBA 1.64 11.6%
BIT:GEL 1.26 11.5%
BIT:IE 4.09 7.6%
BIT:UG 23.86 7.3%
BIT:HI 4.18 7.2%
BIT:GAME 13.42 5.5%
BIT:PSM 13.50 4.9%
BIT:RM 0.75 4.8%
BIT:BSS 10.78 4.8%
BIT:POPR 0.69 4.6%
La tua Cronologia
BIT
BFE
Bca Finnat
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20191021 08:43:20