Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Exprivia-Italtel Nasce Un Gruppo Da 600 Milioni (XPR)

- Modificato il 05/9/2016 19:10
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006
Grafico Intraday: ExpriviaGrafico Storico: Exprivia
Grafico IntradayGrafico Storico

A distanza di 10 anni, mi permetto di aprire una nuova discussione per evidenziare e sottolineare le prospettive per una societa' Exprivia che si appresta ad acquisire /fondersi con una societa' del calibro di ITALTEL, che cambiera' le sorti di questa societa' da un punto di vista industriale sia di conseguenza da un punto di vista borsistico.

www.italtel.it

 

Mi permetto di snocciolare alcuni numeri attuali SENZA l acquisizione di Italtel.

 

capitalizzazione attuale 34 milioni

capitale sociale 27 milioni

patrimonio netto 72 milioni

Ricavi 2015 140 milioni

Ebitda 2015 15,2 milioni

Utile 4,6 milioni

 

Bene a oggi capitalizza 2,2 volte l'ebitda 2015 ,  Engineering giusto per fare un esempio e' stata opata a 8 volte l'ebitda .

 

Lasciando perdere la sottovalutazione attuale evidente, a mio modesto parere, l'acquisizione/fusione che andra' a fare con una societa' come Italtel di livello internazionale, con sedi in tutto il mondo ,andra' a cambiare inevitabilmente le sorti di Exprivia dal punto di vista industriale, dimensioni, know how, internazionalizzazione, sia da un punto di vista borsistico.

 

Con 4 anni di anticipo il target di ricavi previsto per il 2020 nel piano industriale diffuso a novembre 2015 (360 milioni) verra' centrato con tutto quel che ne consegue.

 

Ci sono tutte le basi per assistere a una nascita e una trasformazione di una piccola media societa' a una di grosse dimensioni che puo' competere a livello mondiale con societa' del calibro di Engineering e Reply , tanto per fare due esempi di casa nostra.

 

Entriamo nel mese di settembre ed ogni momento e' buono per vedere l'offerta , entro ottobre ci sara' la chiusura della trattativa.

 

Trattativa a mio avviso solo sulla carta visto che molti giornali hanno gia' dato dettagli specifici sulla operazione.

 

Aprendo questa discussione mi auguro e sono convinto che a questi prezzi il titolo non solo non rispecchi quello che Exprivia e' oggi, ma che non sconti assolutamente nulla di quello che andra' a fare da qui in avanti grazie a questa acquisizione/fusione.

 

Buon gain.

 

 

 

 

 

 







Lista Commenti
2473 Commenti
 ...   8   ... 
141 di 2473 - 19/12/2016 16:44
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Il movimento continua anche oggi, per la cronaca passato un ordine di 42.293 pezzi al meglio. Vediamo se e' sempre la societa' che compra o ce' qualcun altrosmiley

142 di 2473 - 19/12/2016 16:58
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Altro ordine da 28.000 pezzi.


buoni gli scambi oltre la media giornaliera-

143 di 2473 - 19/12/2016 17:02
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

qualche dettagli in piu' sull'appalto vinto:


http://www.molfettaviva.it/notizie/la-tecnologia-d...





REDAZIONE MOLFETTAVIVA

Lunedì 19 Dicembre 2016 ore 14.17


Exprivia Healthcare IT, la società del gruppo Exprivia che opera nel mercato della sanità digitale, si è aggiudicata la gara bandita da Consip per conto dell'INAIL per la fornitura del software di gestione della diagnostica per immagini negli ambulatori radiologici e nei centri medico-legali dell'INAIL distribuiti sull'intero territorio nazionale.



Il sistema RIS/PACS di Exprivia, progettato e integrato secondo i più alti standard di sicurezza con il sistema informativo di INAIL, consentirà di gestire
il processo radiologico, la refertazione e la condivisione delle
immagini digitali tra le diverse strutture a prescindere dal luogo in
cui avviene l'esame diagnostico
. Grazie a questo software INAIL
potrà acquisire le immagini clinico/diagnostiche nei propri centri
territoriali sparsi in tutta Italia su un'architettura 'hub & spoke'
e, attraverso la rete a banda larga, trasferirle nei centri di
refertazione, luoghi in cui gli specialisti nella disciplina diagnostica
le esamineranno producendo i referti clinici, ricorrendo anche al
teleconsulto.



Il progetto riguarderà tutte le 46 sedi INAIL distribuite nelle regioni
italiane oltre ai due siti della sede CED dell'Inail di Roma.

«L'aggiudicazione di questo importante progetto - dichiara Dante Altomare,
presidente di Exprivia HealthCare IT – ci rende estremamente orgogliosi
per il riconoscimento accordato alle nostre tecnologie per la gestione
della diagnostica per immagini, già impiegate con successo sia nel
pubblico, dalla Regione Marche al Veneto, che nel privato, al servizio
di importanti gruppi sanitari. Si tratta di una delle realizzazioni più
innovative della telemedicina in ambito clinico/diagnostico, che ci
stimola sulla strada del miglioramento continuo delle tecnologie per
contribuire alla trasformazione digitale della sanità in Italia»




144 di 2473 - 19/12/2016 18:12
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
Quotando: il vincente - Post #141 - 19/Dic/2016 15:44

Il movimento continua anche oggi, per la cronaca passato un ordine di 42.293 pezzi al meglio. Vediamo se e' sempre la societa' che compra o ce' qualcun altrosmiley



a me basta arrivare a 81 cent ormai... ho mediato abbastanza negli ultimi 2 cali a 60 cent.

145 di 2473 - Modificato il 20/12/2016 14:33
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Sparano al meglio anche oggi mi sa che ci stiamo preparando ad Italtel e poi hanno tutto l interesse , visto il 7% di azioni proprie , a far salire il prezzo +1🏼

146 di 2473 - 20/12/2016 14:31
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
Vediamo se ce la fa a chiudere finalmente sopra i 70 cent...
147 di 2473 - 20/12/2016 14:31
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

comunicazione dell'appalto vinto anche dal sito di Exprivia:


http://www.exprivia.it/it/show-document.php?id_doc...



148 di 2473 - 20/12/2016 14:33
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

http://bimag.it/management/stofella-exprivia-healt...




Stofella (Exprivia Healthcare): con e-health sanità più efficiente

e-health-sanita-digitale

di Lucia Bisogni – 20 dicembre 2016

La
rivoluzione digitale comprende anche il comparto sanitario ed è già in
atto. L’e-health è una realtà in rapido sviluppo anche in Italia, con
conseguenti vantaggi sia per i professionisti della sanità che per gli
utenti che attraverso il semplice smartphone possono accedere a una
serie di servizi.

Per comprendere meglio quali siano i vantaggi
che la sanità digitale porta a pazienti e professionisti e per capire
quale sia la situazione dell’e-health in Italia, BiMag ha incontrato Paolo Stofella, direttore business development di Exprivia Healthcare IT.

E-health è un termine ancora poco conosciuto in Italia. Cosa significa sanità digitale? Quali vantaggi porta al paziente?

e-health sanità digitale

La sede di Exprivia

«Anche se potrebbe apparire il contrario, i termini citati sono sempre più utilizzati anche in Italia. Con sanità digitale si identifica un ampio spettro di sviluppi tecnologici e organizzativi basati sull’impiego di internet, del mobile e dell’IoT (Internet of Things), che stanno gradualmente ridisegnando alcuni processi sanitari
con impatto sia sul lavoro dei professionisti che lavorano nel settore,
sia sul rapporto paziente-sistema sanitario. I vantaggi per il paziente
sono molteplici e sono più che altro legati ad una più facile interazione con i servizi sanitari e alla fruizione da remoto dei servizi specialistici».

Ci fa un esempio di applicazioni concrete di e-health?

«In ambito e-health Exprivia
ha realizzato diversi progetti di successo: in alcune ASL pugliesi, ad
esempio, abbiamo attivato la prenotazione degli esami specialistici da smartphone
e da web. In questo modo il cittadino non deve più recarsi in ospedale o
effettuare chiamate lunghissime a servizi telefonici, ma può
semplicemente richiedere l’appuntamento con lo specialista dal suo
smartphone. Inoltre, il cittadino può identificare la prescrizione
dematerializzata inquadrandone il barcode, evitando errori nella scelta della prestazione ed effettuare il pagamento direttamente dal suo telefonino».

In quali altri ambiti si parla di e-health?

«Altri esempi riguardano l’ambito del telemonitoraggio
e del teleconsulto. Effettuiamo il telemonitoraggio remoto di pazienti,
generalmente cronici o postchirurgici, integrando dispositivi medici
per la misurazione di parametri vitali (come la pressione, l’ossimetria,
la temperatura corporea e altri) con gli smartphone,
che sono così in grado di trasmettere le misure a sistemi in grado di
monitorare i parametri in maniera automatica e allertare un centro
servizi in caso di emergenza».

Tra i vantaggi
della sanità digitale, quindi, c’è anche la possibilità di rendere più
semplice il passaggio di informazioni tra professionisti?

«Sì, certo. Esistono sistemi di telemedicina,
impiegati a livello regionale, che permettono la trasmissione di dati
clinici e immagini diagnostiche tra professionisti, per ottenere second opinion o per intervenire prontamente con il corretto livello di competenza clinica a fronte di emergenze. È il caso dei sistemi di teleconsulto neurochirurgico
che abbiamo realizzato in Veneto e nelle Marche, ad esempio, che
permettono al neurochirurgo dei centri di eccellenza di visionare la TAC
di un paziente con trauma vertebromidollare giunto in un qualsiasi
pronto soccorso della regione».

In uno scenario sempre più legato agli smartphone, anche il futuro dell’e-health sarà mobile oriented?

e-health sanità digitale

telemedicina

«Sicuramente sì, e gli esempi di cui sopra lo dimostrano ampiamente. La velocità di diffusione delle app è fenomenale anche in ambito sanitario, non solo nell’interazione tra cittadino e strutture sanitarie, ma anche nell’ambito professionale. Ad
esempio, stiamo rilasciando funzionalità che permettono a medici e
infermieri di registrare in cartella clinica note di diario, anche
vocali, utilizzando il proprio telefonino».

L’Italia non è in buona posizione rispetto agli altri paesi UE, quali sono le difficoltà maggiori nella diffusione dell’e-health?

«La risposta è molto semplice: in Italia si spende per l’IT in sanità meno dell’1% della spesa sanitaria.
La maggior parte degli altri paesi europei spende oltre il 2%, con
punte che superano il 3%. I CIO delle aziende sanitarie, i responsabili
regionali, i fornitori fanno il possibile per evolvere i sistemi, ma è
del tutto ovvio che non si possono ottenere risultati paragonabili a
paesi che spendono il doppio o il triplo di noi»


149 di 2473 - 23/12/2016 00:31
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

un'altro passo in avanti verso l'acquisizione di Italtel.



Come sempre detto prima la maggioranza poi l'acquisizione entro 2 anni della quota totalitaria.



Direi che in sostanza poco cambia, solo x chi era pessimista ora ha molte certezze in piu' sull'operazione.



La logica vorrebbe dire sospensione al rialzo, ma ormai non mi sorprende piu' niente.



http://www.exprivia.it/it/show-document.php?id_doc...



EXPRIVIA: RAGGIUNTA INTESA PRELIMINARE CON ITALTEL SU PROGETTO ACQUISIZIONE QUOTA DI MAGGIORANZA


22 dicembre 2016. Exprivia - società quotata al segmento STAR di Borsa Italiana [XPR.MI] – informa che è stata raggiunta con Italtel una intesa preliminare su una operazione che prevede l'investimento di Exprivia nel capitale di Italtel per una quota di maggioranza, nel contesto di una più ampia operazione di rilancio industriale di Italtel.
L'intesa raggiunta riguarda le linee guida dell’operazione proposte da Italtel e approvate in data odierna dal CDA di Exprivia e la conseguente estensione dell'esclusiva nelle negoziazioni fino al 3 marzo 2017, per la definizione dei necessari accordi vincolanti e la loro approvazione da parte dei principali stakeholder che le parti si sono poste come obbiettivo di firmare entro tale data.
L’interesse di Exprivia per l’operazione Italtel risiede nella convinzione che la convergenza fra Telco e IT costituisce il driver dei processi della trasformazione digitale.
Grazie alla significativa presenza sui mercati nazionali e internazionali, al portafoglio di offerta arricchito anche dagli ulteriori sviluppi congiunti, alle sinergie che le due Società potrebbero generare e infine ai significativi contributi finanziari e patrimoniali previsti dell’operazione, che inciderebbero ulteriormente sulla capacità competitiva, il piano industriale prevede uno sviluppo solido e di lungo periodo.
L'integrazione fra una società giovane e dinamica come Exprivia, specializzata nella consulenza di processo, nei servizi tecnologici e nelle soluzioni di Information Technology, e un operatore industriale che vanta oltre 90 anni di storia come Italtel, nella progettazione e realizzazione di prodotti e soluzioni per le telecomunicazioni, offrirebbe al mercato nazionale e internazionale un soggetto unico in grado di portare nuovo valore all’intero mercato.
L’operazione Exprivia Italtel si inserisce nel percorso di crescita tracciato dal piano industriale di Exprivia 2015 - 2020 che trova convergenza e ulteriore arricchimento con la strategia di Italtel.


150 di 2473 - 23/12/2016 16:40
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

susanna.scotto@mfdowjones.it





MARKET TALK: Exprivia, Akros apprezza intesa Italtel 23/12/2016 13:38 - MF-DJ



MILANO (MF-DJ)--Exprivia scambia in rialzo e segna un progresso del 3,2%

a 0,7085 euro. Banca Akros conferma sul titolo la raccomandazione

accumulate e il prezzo obiettivo a 0,81 euro dopo che la societa' ha

raggiunto con Italtel una intesa preliminare su una operazione che

prevede l'investimento di Exprivia nel capitale di Italtel per una quota

di maggioranza, nel contesto di una piu' ampia operazione di rilancio

industriale di Italtel. A detta degli analisti ci sono "implicazioni

positive da un punto di vista strategico, mentre e' difficile valutare

l'impatto finanziario" data la mancanza di dettagli.

151 di 2473 - 28/12/2016 16:45
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Riguardo l'acquisizione di Italtel si fanno i primi numeri, si parla del 80% del capitale.


http://www.norbaonline.it/od.asp?i=15996&puntata=E...

152 di 2473 - 04/1/2017 19:58
ciccio80 N° messaggi: 386 - Iscritto da: 03/1/2014
Vincente????una volta che fa' + 12 dove sei??? Non ci credo....
153 di 2473 - 05/1/2017 09:11
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
vedo verde? sono diventato daltonico... dopo 7 anni la linea di exprivia è verde, frutto di tanta pazienza, coraggio nel mediare sui minimi, un po' di culo, un'azienda valida alle spalle. Stavolta non mi faccio fottere e metto uno stop loss.

Iniziamo bene il 2017.

Domani è il mio compleanno, lo considero un bel regalino! :D

154 di 2473 - 05/1/2017 11:48
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

mi fa piacere che alcuni di voi vedano il verde, ve lo siete meritati.


stiamo brekkando la fase laterale che ci tiene incagliati da anni e anni, non dico niente, di pagine scritte ce ne sono aiosa, i volumi ci sono, che dire complice anche il cattivo stato di salute seguo in silenzio e vediamo dove ci portano-grinning

155 di 2473 - 09/1/2017 09:25
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
servirebbe una chiusura sopra gli 80 cent...
156 di 2473 - 09/1/2017 20:13
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Da la gazzetta del mezzogiorno di oggi lunedi 09 gennaio 2017:


si conferma l'acquisizione del 80% della quota di Italtel-



le 2 societa' resteranno separate almeno per 2/3 anni poi aggiungo io ci sara' la fusione in una unica societa'.



Tutto quello che i giornali e tv avevano riportato a oggi e' confermato-



expriviaarticolo5873e0e428fb1.PNG

157 di 2473 - 10/1/2017 10:35
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
bene così... a questo punto inizio a volerle tenere... magari se prima o poi il mercato apprezza l'azienda si sale di molto.
158 di 2473 - 10/1/2017 18:44
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006
Su questo tuo pensiero antonio sono d accordo . Sono dell idea che una operazione di queste dimensioni e di importanza non può non far cambiare le sorti dal punto di vista borsistico . Dal punto di vista indistriale ne sono certo .
159 di 2473 - 11/1/2017 09:38
antoniodangelo N° messaggi: 7312 - Iscritto da: 25/8/2009
Ho scoperto che è sponsor della squadra di pallavolo di Molfetta... pensa che ho giocato contro Molfetta quando era ancora in serie B, circa 15 anni fa! :)
160 di 2473 - 11/1/2017 11:10
IL VINCENTE N° messaggi: 3668 - Iscritto da: 13/9/2006

Quotando: antoniodangelo - Post #159 - 11/Gen/2017 08:38Ho scoperto che è sponsor della squadra di pallavolo di Molfetta... pensa che ho giocato contro Molfetta quando era ancora in serie B, circa 15 anni fa! :)


mi pare che con questa Exprivia come sponsor principale sia gia alla terza stagioneyum


l'anno migliore e' stato l'anno scorso dove si qualifico ai playoff e lotto' fino all'ultimo con modena o con trento ora non ricordo.



2473 Commenti
 ...   8   ... 
Titoli Discussi
BIT:XPR 1.43 -1.4%
Exprivia
Exprivia
Exprivia
Indici Internazionali
Australia -0.4%
Brazil 0.3%
Canada -0.7%
France -1.5%
Germany -1.8%
Greece -1.0%
Holland -2.1%
Italy -1.9%
Portugal -2.3%
US (DowJones) -1.6%
US (NASDAQ) -0.9%
United Kingdom -1.9%
Rialzo (%)
BIT:TOD 63.90 13.4%
BIT:POPR 0.50 12.2%
BIT:IWB 35.40 11.0%
BIT:OS 14.80 5.7%
BIT:ECNL 6.87 5.7%
BIT:SEIF 0.74 5.0%
BIT:MON 0.10 4.6%
BIT:TPS 5.05 4.3%
BIT:NDT 4.33 4.3%
BIT:SAB 26.60 4.3%
La tua Cronologia
BIT
XPR
Exprivia
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20210619 20:39:19