Dan Friedkin è vicinissimo all'acquisto della Roma. Secondo quanto risulta a Mf-Milano Finanza infatti, nel tardo pomeriggio americano di ieri (quindi nella notte italiana), mentre questo giornale andava in stampa, era in programma un incontro tra il magnate texano e il presidente della società giallorossa Jim Pallotta. Summit che potrebbe anche aver portato alla firma per il passaggio di proprietà del club capitolino e quindi alla fine della lunga trattativa iniziata nell'autunno 2019 tra i due business americani.

L'offerta del tycoon texano dovrebbe ricalcare quelle fatte in precedenza, ovvero stesso prezzo (490 milioni) ma con l'esborso tutto in cash e senza condizioni. Nel dettaglio la proposta di Friedkin è in realtà basata su un enterprise value del club di circa 580 milioni. Ma questa cifra però comprende un'iniezione di denaro fresco di circa 90 milioni come aumento di capitale riservato che Friedkin immetterà nella società una volta acquisito il club. E quindi, al netto di questa futura immissione di mezzi finanziari, l'operazione valuta il club a ora 490 milioni. Questo significa che decurtando i 300 milioni del debito, gli asset della società di Trigoria sono stati valutati 190 milioni da Friedkin e che Pallotta e i suoi soci, i quali detengono una quota di controllo della Roma, di circa l'88%, incasserebbero circa 177 milioni dalla cessione. Siccome in questi quasi otto anni da numero uno giallorosso Pallotta ha investito circa 260-270 milioni, l'operazione significherebbe per il finanziere di Boston una perdita di circa 100 milioni. Motivo che per molto tempo lo ha spinto a dire no.

red/lab

 

(END) Dow Jones Newswires

August 04, 2020 02:21 ET (06:21 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni As Roma (BIT:ASR)
Storico
Da Ago 2020 a Set 2020 Clicca qui per i Grafici di As Roma
Grafico Azioni As Roma (BIT:ASR)
Storico
Da Set 2019 a Set 2020 Clicca qui per i Grafici di As Roma