Seduta all'insegna della cautela per l'azionario europeo con il Ftse Mib che chiude invariato a 21.671 punti.

La giornata di oggi è stata caratterizzata da importanti appuntamenti a cominciare dalla Bce che, come da attese, ha stabilito che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40%.

Durante la conferenza stampa successiva alla riunione del Consiglio Direttivo della Bce, il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha poi spiegato che i dettagli sul Tltro saranno resi noti "in uno dei prossimi meeting", ribadendo che in caso di necessitá la Banca centrale europea è pronta ad aggiustare la propria politica se necessario.

Resta poi sullo sfondo il tema Brexit. A Bruxelles si sta svolgendo un summit urgente del Consiglio Ue, dove si sta discutendo dell'estensione dell'Articolo 50.

Per quanto riguarda invece i dati macro, l'inflazione statunitense a marzo è salita dello 0,4% a livello mensile e dell'1,9% su base annuale, battendo il consenso degli economisti che avevano previsto un incremento dello 0,3% m/m e dell'1,8% a/a.

L'indice dei prezzi al consumo core invece, attentamente monitorato dalla Fed, è cresciuto del 2% su base tendenziale e dello 0,1% su base congiunturale, deludendo le attese al +0,2% m/m e del +2,1% a/a.

Gli investitori rimangono ora alla finestra in attesa della pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione di marzo del Fomc, (braccio operativo della Fed), in agenda per questa sera alle 20h00.

Tornando a Milano hanno chiuso sopra la parità le utility: Italgas +1,15%, Hera +0,99%, Snam +0,68%, Terna +0,57%, Enel +0,28%, A2A +0,13%.

Bene tra le blue chip anche Campari (+1,75%) e Pirelli (+1,13%). Poco mossa Juventus (+0,63%), alla vigilia della partita con l'Ajax questa sera.

Contrastati i bancari: Bper +0,72%, Ubi B. +0,28%, Banco Bpm +0,1%, Intesa Sanpaolo -0,67%, Unicredit -0,92%. Chiudono in calo Cnh I. (-1,62%), Unipol (-1,46%) e Exor (-0,74%).

Sul resto del listino ottima performance per Restart (+18,75%) e Netweek (+18,06%). Sulll'Aim Italia hanno invece brillano Blue Financial (+18,52%) e Neurosoft (+15,43%). Si segnala infine che Alea Energia, controllata da Elettra Investimenti (+2,59%), e Veos hanno raggiunto un accordo in base al quale la stessa Veos opererá sul nuovo mercato delle Uvam (unitá virtuali miste, ndr) tramite il supporto della nuova piattaforma Exacto sviluppata nell'ambito del gruppo Elettra Investimenti dalla controllata Tholos PHP, inizialmente con una potenza di 10 MW.

lpg

 

(END) Dow Jones Newswires

April 10, 2019 11:56 ET (15:56 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Netweek (BIT:NTW)
Storico
Da Lug 2020 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Netweek
Grafico Azioni Netweek (BIT:NTW)
Storico
Da Ago 2019 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Netweek