Il Cda di Servizi Italia approva il progetto

di bilancio separato e consolidato al 31 dicembre 2020 con ricavi consolidati pari a 240,2 mln (262,4 mln nel 2019), un Ebitda consolidato pari a 57,9 mln (68,4 mln nel 2019), un Ebit consolidato pari a 3,9 mln (13,9 mln nel 2019) e un utile netto consolidato pari a 2,9 mln (9,5 mln nel 2019). La Pfn è pari a 129,6 mln (127,4 mln al 31 dicembre 2019)

Garantita la continuità dei servizi essenziali e il massimo livello di sicurezza per tutti i dipendenti.

Il Cda, spiega una nota, proporrà all'assemblea dei soci di destinare 1,4 milioni a Riserva da valutazione delle partecipazioni con il metodo del Patrimonio netto e di riportare a nuovo il residuo utile d'esercizio. Propone inoltre di destinare 0,3 milioni di euro della Riserva da valutazione delle partecipazioni con il metodo del Patrimonio netto a utili a nuovo, per il venir meno del vincolo di indistribuibilità.

com/cce

MF-DJ NEWS

1516:33 mar 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

March 15, 2021 11:36 ET (15:36 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.