Aquafil nel 2020 ha realizzato un risultato netto di 0,6 mln rispetto ai 9 mln del 2019 per gli impatti sulla profittabilità del significativo calo delle vendite e dell'incremento degli ammortamenti.

I ricavi, spiega una nota, ammontano a 436,6 milioni, -20,5% rispetto ai 549 milioni del 2019, sia per il calo della domanda legato alla pandemia sia per la riduzione del prezzo medio connesso all'evoluzione delle materie prime (-12% circa in termini di "quantità vendute" relative

ai "ricavi prima scelta").

L'Ebitda ammonta a 58,4 milioni, -15,9% rispetto a 69,4 milioni del 2019, grazie alle contromisure adottate e ai benefici delle attività di efficientamento avviate nel 2019 (-22,8% al netto dei sostegni anti-pandemici statunitensi).

La Pfn si attesta a 218,7 milioni al 31 dicembre 2020, in miglioramento

del 12,4% rispetto a 249,6 milioni del 2019, grazie alle attività di

efficientamento del capitale circolante e di controllo degli investimenti e con un rapporto Pfn/Ebitda pari a 3,748.

Confermato il trend di recupero dei volumi nei primi mesi del 2021.

com/cce

MF-DJ NEWS

1118:03 mar 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

March 11, 2021 12:06 ET (17:06 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Aquafil (BIT:ECNL)
Storico
Da Apr 2022 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Aquafil
Grafico Azioni Aquafil (BIT:ECNL)
Storico
Da Mag 2021 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Aquafil