MILANO (MF-NW)--

Mercati europei

I listini azionari europei trattano in rialzo, mentre gli investitori assorbono le indagini Pmi dell'area euro che hanno segnalato un accelerazione del declino economico. L'Euro Stoxx 50 sale dello 0,41%.

L'Indice Hcob Pmi Flash della produzione composita dell'Eurozona, basato sull'85% circa delle consuete risposte raccolte dall'indagine, ha segnalato un calo rispetto ai 47,2 punti di settembre, scendendo ad ottobre a 46,5. Questa è la quinta contrazione mensile consecutiva dell'attivitá economica e la piú elevata da novembre 2020. Escludendo i mesi colpiti dalla pandemia, tale valore registra il piú accentuato declino da marzo 2013. Il generale rallentamento è stato di nuovo evidente, con la produzione manifatturiera che ha registrato il settimo mese consecutivo di calo e l'attivitá del terziario che ha a sua volta indicato il terzo mese consecutivo di contrazione.

"Nell'Eurozona le cose stanno andando di male in peggio. Il settore manifatturiero è in crisi per il sedicesimo mese, quello dei servizi per il terzo, ed entrambi gli indici Pmi principali hanno subito un altro duro colpo. Con solo alcune eccezioni, tutti i sottoindici hanno inoltre una tendenza sempre piú al ribasso. In generale ciò è indicativo di un ennesimo debole trimestre. Dopo due trimestri consecutivi di crescita negativa, non saremo quindi presi alla sprovvista nell'osservare una leggera recessione dell'Eurozona durante la seconda metá di quest'anno".

Lo ha detto Cyrus de la Rubia, chief economist presso Hamburg Commercial Bank, sottolineando che il Pmi composito è diminuito a 46,5 punti principalmente a causa di una piú forte contrazione dell'attivitá dei servizi rispetto al mese precedente.

Anche il sentiment dei consumatori tedeschi peggiorerá ulteriormente nel mese di novembre, con un calo dell'indicatore a -28,1 punti rispetto ai -26,7 punti rivisti di ottobre, sottolinea Growth from Knowledge. La lettura ha deluso il consenso degli economisti che si aspettavano una discesa meno pronunciata a -26,6 punti. L'esperto di consumi di GfK, Rolf Borkl, evidenzia che la ripresa della fiducia dei consumatori continua ad essere "molto lontana" e che in generale i consumi privati non saranno in grado di sostenere l'economia fino alla fine dell'anno, a causa dei prezzi elevati dei generi alimentari al quale devono far fronte i consumatori.

Intanto gli standard di credito nell'Eurozona, ossia le linee guida interne o i criteri di approvazione dei prestiti da parte delle banche, per i prestiti o le linee di credito alle imprese si sono ulteriormente inaspriti nel terzo trimestre del 2023. L'inasprimento netto cumulativo dal 2022, si legge nella Bank Lending Survey della Banca centrale europea, è stato sostanziale, il che è coerente con il significativo indebolimento in corso nella dinamica dei prestiti.

Outlook sui mercati statunitensi

Anche i future sui listini azionari statunitensi trattano in rialzo, mentre gli investitori restano in attesa delle indagini preliminari dei Pmi manifatturiero e servizi degli Stati Uniti.

Il Pmi manifatturiero preliminare di ottobre secondo gli economisti della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo potrebbe attestarsi a 50,1 punti, poco variato rispetto al 49,8 di settembre, ma sopra la soglia di invarianza dopo cinque mesi in territorio recessivo. "Le rilevazioni di settembre hanno mostrato una stabilizzazione del morale nel manifatturiero, con segnali di attenuazione del ritmo di contrazione di produzione e ordinativi nonchè un miglioramento delle aspettative, suggerendo che il punto di minimo del ciclo nell'industria potrebbe essere stato raggiunto", spiegano gli economisti, avvertendo che le prospettive restano comunque fiacche, come suggerito dalle indagini regionali della Federal Reserve.

Nei servizi invece, gli economisti segnalano che l'indice potrebbe correggere leggermente, a 49,9 punti da 50,1. "Le indagini dei mesi precedenti hanno offerto segnali di perdita di spinta per il settore, e la survey Business Leaders della NY Fed di ottobre ha registrato un peggioramento dell'attivitá. Le indicazioni occupazionali dovrebbero rimanere espansive e compatibili con un mercato del lavoro ancora in buona salute", osservano gli economisti, suggerendo che gli indici dei prezzi dovrebbero tornare a calare, dopo i rialzi degli ultimi mesi, nel manifatturiero, mentre potrebbero rimanere abbondantemente sopra la media di lungo periodo nei servizi.

Il future sul Dow Jones sale dello 0,49% e quello sull'S&P 500 dello 0,6%.

gan

gerica.antolini@mfnewswires.it

 

(END) Dow Jones Newswires

October 24, 2023 07:48 ET (11:48 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Arterra Bioscience (BIT:ARBS)
Storico
Da Gen 2024 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di Arterra Bioscience
Grafico Azioni Arterra Bioscience (BIT:ARBS)
Storico
Da Feb 2023 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di Arterra Bioscience