Nel primo trimestre Valsoia ha registrato ricavi di vendita per 22,41 milioni euro rispetto ai 20,58 milioni del pari periodo 2021. L'incremento è pari a 1,83 milioni (+8,9%) rispetto all'esercizio precedente che aveva già registrato un incremento del +15,2% sul pari trimestre 2020.

Risultano in crescita, spiega una nota, le vendite all'estero che evidenziano nel trimestre una ulteriore accelerazione con ricavi in aumento del 20,5% verso il pari periodo dell'esercizio precedente. Si segnala il forte impegno della Società nel controllo della crescita dei costi del venduto e dei servizi, compensata da un primo aumento di listini concordato con i Retailers nel corso del primo trimestre a tutela dei risultati economici della Società. Questa prima operazione è stata condotta nel rispetto di un corretto equilibrio tra esigenze dei fornitori, dei retailers e del posizionamento al consumo delle marche del gruppo rispetto ai relativi target di consumatori.

La Posizione Finanziaria Netta, in data 31 marzo 2022, risulta positiva per 23,9 milioni, (19,6 milioni al 31 marzo 2021). Al netto dell'effetto dell'applicazione dell'IFRS16 al 31 marzo 2022, la Pfn è pari a 26,1 milioni.

Il presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi ha così commentato: "questo primo trimestre ci ha visti operare in un quadro di grande complessità per i consumi ed in particolare per gli approvvigionamenti ed i relativi costi sia delle materie prime che dei servizi e della energia. Abbiamo migliorato i ricavi di entrambe le nostre divisioni (food salutistico e food tradizionale) nonostante il quadro di grande incertezza in cui operiamo. Proseguiamo con l'innovazione: in questi primi mesi abbiamo presentato ai mercati, italiano ed internazionali, importanti novità per i gelati vegetali oltre a finalizzare i piani di innovazione dell'anno nell'area salutistica e food tradizionale che verranno presentati ai retailers dal secondo trimestre del 2022. Abbiamo avviato con successo la gestione della margarina Valle' e proseguito la crescita della Piadina Loriana e della distribuzione di Oreo O's cereali. Le vendite all'estero ci danno soddisfazione, anche a seguito della presenza diretta in alcuni mercati; siamo, perciò, stimolati da questi successi a velocizzare il processo di internazionalizzazione. Il controllo dei costi di acquisto e delle marginalità della Società rimarranno la priorità per i prossimi mesi del 2022".

Nel corso del mese di aprile il prosieguo del conflitto in Ucraina e le conseguenze in termini di una seconda significativa ondata di extra costi sia per le materie prime che per gli imballi, ma anche per la logistica ed in particolare per l'energia, hanno reso necessaria la elaborazione di un secondo aumento di listino al fine di garantire disponibilità e continuità delle forniture da parte dei "suppliers" italiani ed esteri.

Le vendite del mese di aprile sono in generale rallentate rispetto al pari mese dell'anno precedente, evidenziando, in particolare, un ritardo nella partenza della stagione del gelato, limitatamente all'Italia.

Proseguono invece molto positive ed in linea con i primi tre mesi dell'anno le vendite all'estero.

Il Consiglio di Amministrazione ha riconosciuto in capo ai beneficiari dello Stock Option Plan 2019-2022, con riferimento agli obiettivi del terzo anno del Piano, la maturazione di complessivi 36.400 diritti di opzione esercitabili secondo le modalità e tempistiche previste dal Piano stesso.

com/lab

MF-DJ NEWS

0912:36 mag 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

May 09, 2022 06:38 ET (10:38 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Valsoia (BIT:VLS)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Valsoia
Grafico Azioni Valsoia (BIT:VLS)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Valsoia