Il listino milanese tratta sotto la parità (Ftse Mib -0,41%), in linea con le principali piazze europee, in attesa dell'apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio in rialzo.

Sul sentiment del mercato prevale una certa cautela con gli investitori che attendono notizie dalla Federal Reserve statunitense nel corso della giornata, con la decisione di politica monetaria che sará annunciata alle 20h00 di questa sera, seguita dalla conferenza stampa del presidente Jerome Powell alle 20h30.

Sul fronte dei dati macro, nella settimana all'11 settembre l'indice che misura il volume delle richieste di mutui negli Stati Uniti si è attestato a 757,2 punti, in calo del 2,5% rispetto ai 776,7 della settimana precedente.

Le vendite al dettaglio negli Usa, invece, sono cresciute dello 0,6% su base mensile ad agosto, deludendo il consenso degli economisti che si aspettavano un aumento dell'1,1% m/m.

A piazza Affari, proseguono i forti guadagni per S.Ferragamo (+7,46%), in scia ai giudizi positivi degli analisti dopo i conti del primo semestre.

In deciso rialzo anche Moncler (+2,45%), Tod'S (+3,48%) e B.Cucinelli (+2,16%).

Focus sul comparto oil e oil service: Saipem +1,67%, Tenaris +1,07%, Eni -0,33%. Ad agosto i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 4,5 milioni di tonnellate, con un decremento dell'11,2% (-566.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2019. Lo rileva l'Unione petrolifera, precisando che "ciò testimonia, come del resto anticipato dalle nostre previsioni, un progressivo recupero dei consumi legato in particolare, nel mese considerato, al turismo interno, sostenuto anche dal bonus vacanze".

Debole il settore bancario con lo spread Btp/Bund poco mosso a 147,194 punti base in attesa della Fed: Banco Bpm -1,65%, Unicredit -1,48%, Intesa Sanpaolo -1,09%, Mediobanca -0,28%. Contiene i cali Bper (-0,05% a 2,16 euro), su cui Ubs ha alzato la raccomandazione da neutral a buy, con prezzo obiettivo che sale da 2,15 a 2,9 euro.

Tra le mid cap, in evidenza Astaldi (+5,73%). Con riguardo alla notifica ricevuta ieri e l'altro ieri di due distinti ricorsi per cassazione da parte di alcuni titolari di obbligazioni parte dei prestiti obbligazionari emessi dalla societá stessa, con i quali essi hanno chiesto che la Corte di Cassazione voglia cassare, con o senza rinvio, il decreto del Tribunale di Roma con il quale è stato omologato il concordato e disporne l'annullamento, la società "ritiene, anche sulla scorta delle considerazioni preliminari espresse dai propri legali, che i predetti ricorsi siano inammissibili ed infondati. Sono comunque in corso ulteriori approfondimenti".

Sull'Aim, in evidenza H-Farm (+3,1%), dopo che è stato siglato l'accordo che vede Cisco, leader mondiale nel networking, diventare il principale partner tecnologico del nuovo Campus di H-Farm, rendendo così possibile l'utilizzo di infrastrutture di ultima generazione a servizio del polo di innovazione piú grande d'Europa, inaugurato lo scorso 7 settembre.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

September 16, 2020 08:53 ET (12:53 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Set 2020 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Saipem
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Ott 2019 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Saipem