L'azionario europeo ha rimbalzato dopo le perdite della vigilia, guidato dal mercato azionario tedesco e dai dati macro positivi statunitensi. Il Ftse Mib ha segnato +1,16% a 21.987 punti, in linea con le principali piazze europee.

Sullo sfondo comunque sono rimaste le preoccupazioni per le forniture di vaccini e le misure di lockdown per combattere la pandemia di Covid-19.

Occhi puntati poi sulla situazione politica italiana, dopo che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Palazzo del Quirinale il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il quale ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto.

Il presidente della Repubblica si è riservato di decidere e ha invitato

il Governo a rimanere in carica per il disbrigo degli affari correnti. Le

consultazioni avranno inizio nel pomeriggio di domani, mercoledì 27

gennaio.

Nel frattempo, Wall Street prosegue la seduta poco mossa (Dow Jones +0,01%), dopo che ieri i principali indici hanno raggiunto nuovi record, con gli investitori che si preparano per una serie di trimestrali di grandi societá.

Buone notizie poi dati dati macro. L'indice sulla fiducia dei consumatori negli Usa si è attestato a gennaio a 89,3 punti, in rialzo rispetto agli 87,1 di dicembre.

L'indice S&P/Case-Shiller dei prezzi delle case nelle 20 maggiori cittá degli Usa invece è salito dell'1,1% a livello mensile ed è aumentato del 9,1% a livello tendenziale a novembre.

Da segnalare poi l'aggiornamento del World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale, in cui si legge che "l'economia mondiale si sta preparando a una forte ripresa dalla pandemia nel 2021 dopo che la recessione del 2020 è stata notevolmente inferiore a quanto inizialmente temuto. Tuttavia, la ripresa avrá ritmi diversi tra le diverse aree geografiche, con le stime sull'Eurozona che sono state abbassate rispetto a tre mesi fa".

Nel dettaglio, il Pil globale dovrebbe crescere del 5,5% quest'anno, rispetto alle previsioni di ottobre di un aumento del 5,2%. Per l'Eurozona, invece, il Fondo ha abbassato le sue previsioni al 4,2% dal 5,2%.

A piazza Affari, in evidenza Unicredit (+4,45%), in scia alla notizia della possibile nomina di Andrea Orcel come nuovo Ceo. Secondo quanto riferito da fonti a MF-Dowjones infatti si sarebbe ristretta la rosa dei candidati ad assumere l'incarico e sarebbe in programma una riunione informale del Comitato Nomine e Corporate Governance per domani.

In rialzo anche Bper (+2,78%), Mediobanca (+2,41%), Banco Bpm (+1,57%), Intesa Sanpaolo (+0,90%), B.Mps (+0,19%), B.P.Sondrio (+3,96%), con lo spread Btp/Bund che ha chiuso in contrazione a 117 punti base, in attesa di novitá circa la situazione politica italiana.

Forti guadagni anche per gli industriali, in rimbalzo dopo le perdite della vigilia: Pirelli +3%, Leonardo Spa +2,92%, Stellantis +1,96%, B.Unicem +1,07%, Cnh I. +0,19%, Stm +0,15%.

In controtendenza Prysmian (-3,80%), dopo che la societá ha lanciato un'offerta di un prestito obbligazionario equity linked per un importo nominale di 650 milioni e il possibile contestuale riacquisto dei titoli della societá, zero coupon equity linked di 500 milioni.

Bene anche il comparto oil e oil service: Saipem +1,96%, Tenaris +1,33%. Da notare Eni (+2,10%), che ha ottenuto l'assegnazione di una nuova licenza di esplorazione e produzione nel Mare del Nord britannico come risultato della gara competitiva denominata 32* UK Offshore Licensing Round.

Tra le mid cap, in luce Cementir (+7,65% a 7,18 euro), su cui Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo da 8 a 8,4 euro, confermando la raccomandazione buy.

Denaro anche su Piaggio (+3,39%), che ha festeggiato la presentazione della nuova gamma di veicoli commerciali leggeri a quattro ruote: il nuovo Porter NP6, primo city truck, in grado di unire dimensioni compatte a una portata straordinaria, con motorizzazioni esclusivamente eco-friendly.

Sull'Aim, in rally eVISO (+8,33%), che ha raggiunto la Digital Supremacy nel mercato dell'energia. Nel dettaglio la societá ha raggiunto il numero massimo possibile di offerte giornaliere sui mercati dell'energia elettrica in Italia, raggiungendo di fatto la perfezione in questa operazione.

cm

chiara.migliaccio@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

January 26, 2021 11:48 ET (16:48 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.