Inwit ha chiuso il secondo trimestre del 2021 con ricavi a 192,9 milioni di euro, con una crescita organica, nel secondo trimestre del 2021 rispetto all'anno precedente, del 4,5%, conseguenza del progressivo impatto delle nuove ospitalità contrattualizzate nei precedenti trimestri.

L'EBITDA ammonta a 175,9 milioni di euro, con un incremento del 2,5% rispetto allo stesso periodo 2020. Il margine EBITDA si attesta al 91% sui ricavi. Tale crescita, insieme alla maggiore efficienza nei costi di locazione, ha portato ad un'espansione del margine EBITDAaL, che si attesta a 127,2 milioni di euro, del +6,9%, per un rapporto sui ricavi in crescita dal 64% del secondo trimestre 2020, al 66%.

L'utile netto si attesta a 51,5 milioni di euro, in crescita del +35,2% rispetto allo stesso periodo 2020.

Il Recurring Free Cash Flow è pari a 91,3 milioni di euro, in crescita del +14,9% rispetto allo stesso periodo 2020.

L'Indebitamento Finanziario netto si attesta al 30 giugno 2021 a 4,1 miliardi di euro. L'incremento, in linea con le attese, è dovuto al pagamento del dividendo, pari a 283,9 milioni di euro, e al pagamento one off relativo ai benefici fiscali sull'avviamento, pari a 334 milioni di euro. La leva finanziaria si attesta a 5,9X, in linea con le attese; Inwit segnala inoltre che le recenti operazioni sul mercato bancario e obbligazionario hanno contribuito alla progressiva ottimizzazione del debito in termini di diversificazione delle fonti, costo e durata.

I risultati industriali evidenziano la conferma del trend di crescita dei principali indicatori: le nuove ospitalità contrattualizzate sono pari a circa 1.200, essenzialmente per il contributo dei clienti anchor, Tim e Vodafone, e di altri clienti; è stato accelerato il programma di sviluppo di nuovi siti con la realizzazione di circa 130 nuove torri; prosegue il piano di coperture microcellulari multi-operatore nei luoghi a maggior concentrazione di utilizzatori e traffico, realizzando oltre 350 nuove remote unit DAS, a testimonianza del costante interesse di mercato; è continuata a migliorare l'efficienza, con la prosecuzione del piano di rinegoziazione dei contratti di locazione e del piano di acquisizione dei terreni.

La Guidance 2021 è confermata: ricavi e EBITDA nella parte bassa del range, come risultato dei tempi di sviluppo delle nuove ospitalità; EBITDAaL e RFCF nella parte alta, grazie all'efficacia delle azioni di ottimizzazione dei costi di locazione e del net working capital.

alb

 

(END) Dow Jones Newswires

July 29, 2021 12:11 ET (16:11 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Ago 2021 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Set 2020 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia