BORSA: commento di chiusura

Data : 30/03/2020 @ 18:09
Fonte : MF Dow Jones (Italiano)
Titolo : Poste Italiane (PST)
Quotazione : 7.7  0.258 (3.47%) @ 17:35
Quotazione Poste Italiane Grafico

BORSA: commento di chiusura

Grafico Azioni Poste Italiane (BIT:PST)
Storico


Da Mar 2020 a Mag 2020

Clicca qui per i Grafici di Poste Italiane

Giornata all'insegna della volatilità per il listino milanese che, dopo un'apertura positiva ma gran parte della seduta in negativo, è tornata a salire in scia alla performance di Wall Street. Il Ftse Mib ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 16872 punti. A pesare sul mercato la raccomandazione della Bce alle banche del 27 marzo di non pagare dividendi e/o buyback almeno fino al mese di ottobre.

La Borsa statunitense, nel frattempo, prosegue la seduta in progresso con il Dow Jones che segna +2,18%, in rimbalzo dopo le perdite di venerdì, in scia alla firma del presidente Donald Trump per il pacchetto di stimoli da 2.000 miliardi di dollari a favore delle famiglie e delle imprese americane colpite dall'emergenza coronavirus.

Sul fronte dei dati macro, l'indice di fiducia economica nei Paesi dell'Eurozona si è attestato a marzo a 94,5 punti rispetto ai 103,4 di febbraio. Il dato è al di sopra del consenso degli economisti, fissato a quota 90,6 punti.

L'indice di fiducia delle imprese si è attestato a -10,8 punti dai -6,2 del mese precedente e al sopra del consenso a -12,5 punti. L'indicatore del settore servizi è invece sceso a -2,2 punti dai +11,1 di febbraio. Infine, il dato definitivo dell'indice di fiducia dei consumatori è risultato pari a -6,6 punti, come da preliminare e consenso, e in calo dal -6,6 del mese precedente.

Per quanto riguarda la Germania, l'indice dei prezzi al consumo tedesco, nella lettura preliminare di marzo, è aumentato dello 0,1% a livello mensile e dell'1,4% a livello annuale. Il dato è in linea al consenso degli economisti. L'indice dei prezzi al consumo armonizzato è poi salito dello 0,1% m/m e dell'1,3% a/a (+1,4% a/a il consenso). Il dato ha spinto il rialzo il Dax, che ha chiuso la seduta con un +1,9%.

A piazza Affari, focus sulle banche dopo la decisione della Bce: Unicredit -7,46%, Intesa Sanpaolo -6,12%, Mediobanca -3,62%, Banco Bpm -3,58%, Ubi B. -2,93%, B.P.Sondrio -1,93%, B.Mps -0,27%, Bper -0,04%.

Sotto la lente degli analisti il settore del lusso, su cui Goldman Sachs e Jefferies hanno tagliano stime per tener conto dell'impatto del coronavirus. Pesanti perdite per S.Ferragamo (-2,71% a 12,55 euro), su cui Jefferies ha ridotto la raccomandazione da hold a underperform, con prezzo obiettivo che passa da 12,5 a 11 euro. Rating neutral, invece, per Goldman Sachs, che ha ridotto il prezzo obiettivo da 16,8 a 13,5 euro. In discesa B.Cucinelli (-2,77% a 26 euro), su cui Jefferies ha tagliato la raccomandazione da buy a hold, con prezzo obiettivo che scende da 32 a 30 euro.

Contrastati gli industriali. In rosso Cnh I. (-2,8%), Fca (-2,59%), Prysmian (-2,45%) e Lenardo Spa (-1,26%), mentre chiudono in territorio positivo Pirelli (+0,48%), B.Unicem (+0,73%), Ferrari (+1,13%) e Stm (+5,06%).

In luce Diasorin (+7,37%), dopo che Abbott ha ottenuto l'autorizzazione all'uso per emergenza da parte dell'Fda per un nuovo test molecolare Covid-19 'point-of-care' che secondo la societá può fornire risultati positivi in appena 5 minuti e risultati negativi in 13 minuti.

In evidenzia Juventus (+5,07%), dopo che la societá, in ragione dell'emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell'attivitá sportiva, ha deciso di ridurre i compensi dei calciatori e dell'allenatore per un importo pari alle mensilitá di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Gli effetti economici e finanziari derivanti dall'intesa raggiunta sono positivi per circa 90 mln euro sull'esercizio 2019/2020.

In rialzo Italgas (+6,3%), A2A (+5,95%), Hera (+4,79%), Snam (+5,3%), Enel (+3,75%) e Terna (+0,52%). Seguono Recordati (+7,65%), Nexi (+5,45%) e Poste I. (+0,82% a 7,91 euro). Su quest'ultima Equita Sim ha confermato il rating buy e prezzo obiettivo a 10,7 euro, in quanto la societá, secondo gli analisti, non dovrebbe essere impattata dalla raccomandazione della Bce sui dividendi.

Tra le mid cap, denaro su Ima (+5,14%), Inwit (+5%), Iren (+4,88%) ed Salini Impregilo (+4,87%), mentre hanno registrato forti perdite Cerved (-11,87%), Brembo (-7,64%) e Igd (-5%).

Da segnalare Fiera Mi, invariata a 2,69 euro. Banca Imi ha posto in revisione la raccomandazione e il prezzo obiettivo del titolo, in seguito alla cancellazione del Salone del Mobile.

Sull'Aim, denaro su Assiteca (+4,09%), che ha chiuso la semestrale al 31 dicembre 2019 con un risultato netto pari a 5,15 mln euro, in crescita dell'8% a/a (4,77 mln euro al primo semestre 2018/2019).

cm

chiara.migliaccio@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

March 30, 2020 11:54 ET (15:54 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20200526 01:02:18