Seduta positiva per l'azionario milanese, con il Ftse Mib che archivia la giornata con un +0,57% a 25.163 punti.

Gli operatori guardano sempre alle negoziazioni tra Russia e Ucraina. Sul fronte dei dati macro, l'indice dei prezzi al consumo nell'area euro a marzo, secondo la lettura preliminare, è salito del 7,5% su base annua, piú di quanto atteso dal consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal, al +6,9%. Il dato è in accelerazione rispetto al +5,8% di febbraio.

L'indice dei prezzi core, che esclude le componenti dell'energia, degli alimenti e dell'alcool, è salito del 3% su base annuale, in accelerazione rispetto al +2,7% a/a di febbraio e in linea con quanto atteso dal consenso.

Passando agli Usa, l'economia degli Stati Uniti ha creato 431.000 posti di lavoro nei settori non agricoli a marzo, meno dei 450.000 posti stimati dal consenso. Il tasso di disoccupazione si è attestato al 3,6%, meglio di quanto previsto dal consenso degli economisti (3,7%). La retribuzione media oraria si è invece attestata a 31,73 usd, in aumento dello 0,41% m/m (+0,4% m/m il consenso).

Sempre a marzo, l'indice Ism manifatturiero degli Usa si è attestato a

57,1 punti, in calo rispetto ai 58,6 di febbraio e sotto il consenso posto a 58,5 punti.

A piazza Affari bene i bancari, che hanno guidato i rialzi: Unicredit +1,49%, Bper +1,7%, Banco Bpm +0,86%, Intesa Sanpaolo +1,03%. Sempre tra i finanziari, si conferma il trend positivo su Generali Ass. (+1,64%). Bene poi Campari (+1,66%), promossa a buy da Citi. Ancora vendite, invece, su Tim (-3,45%).

pl

 

(END) Dow Jones Newswires

April 01, 2022 11:44 ET (15:44 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Davide Campari (BIT:CPR)
Storico
Da Ago 2022 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di Davide Campari
Grafico Azioni Davide Campari (BIT:CPR)
Storico
Da Set 2021 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di Davide Campari