Piazza Affari prosegue in frazionale rialzo, +0,4%, dopo l'avvio di Wall Street e la pubblicazione dei dati macroeconomici Usa.

In particolare, i prezzi alla produzione per la domanda finale negli Usa sono cresciuti dello 0,2% a livello mensile a dicembre, meno di quanto previsto dal consenso degli economisti, al +0,4% m/m. Sempre a dicembre, i prezzi alla produzione core sono saliti dello 0,5% (come da attese) e quelli per consumi personali sono aumentati dello 0,1%. Infine i prezzi alla produzione per la domanda finale di novembre sono stati rivisti al +1% dal +0,8%.

Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione invece sono salite di 23.000 unitá a quota 230.000, al di sopra del consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal a 200.000.

Prevale il segno più sul comparto bancario: Banco Bpm +0,91%, Bper +1,69%, Intesa Sanpaolo +0,04%, Unicredit +0,56%. Poco mossa Mediobanca (-0,14%).

In luce Stm (+4,17%) su Credit Suisse ha alzato il prezzo obiettivo da 49,5 a 60 euro, confermando la raccomandazione outperform. Bene anche Stellantis (+2,21%) e Iveco (+4,38%). In rosso invece Moncler (-1,77%), Campari (-1,13%) e Diasorin (-2,79%).

fus

 

(END) Dow Jones Newswires

January 13, 2022 09:46 ET (14:46 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Intesa Sanpaolo (BIT:ISP)
Storico
Da Apr 2022 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Intesa Sanpaolo
Grafico Azioni Intesa Sanpaolo (BIT:ISP)
Storico
Da Mag 2021 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Intesa Sanpaolo