Il consorzio proprietario del gasdotto Nord Stream ha inviato una nave battente bandiera russa nelle acque svedesi per indagare sulle perdite del mese scorso.

La Nefrit, una nave da rifornimento offshore controllata da una compagnia di navigazione con sede a San Pietroburgo, ha attraversato il Mar Baltico nei giorni scorsi verso l'isola danese di Bornholm, secondo il sito web per la localizzazione delle navi Marine Traffic. Un portavoce della Marina svedese ha detto che Nord Stream ha inviato la nave nell'area e sta conducendo un'indagine subacquea sulle esplosioni. La società, che ha sede in Svizzera, ha noleggiato la Nefrit dicendo che gli specialisti inizieranno l'indagine entro 24 ore e impiegheranno dai tre ai cinque giorni per completare il loro lavoro.

Gli azionisti di Nord Stream includono Gazprom, l'esportatore di energia statale della Russia, insieme a società europee come la tedesca Wintershall Dea e la francese Engie. Nefrit è la prima nave russa a partecipare alle indagini, ha affermato Jens Wenzel Kristoffersen, comandante della Marina danese e accademico dell'Università di Copenaghen. Le perdite al Nord Stream 1 e 2 sono avvenute nelle acque svedesi e danesi intorno a Bornholm alla fine di settembre e hanno danneggiato tre delle quattro condutture dei gasdotti e innescato una serie di indagini. I governi di tutta Europa hanno adottato misure per rafforzare la sicurezza nelle infrastrutture energetiche a seguito dell'incidente.

Fino all'inizio di quest'anno il Nord Stream 1 era la via principale attraverso la quale il gas russo raggiungeva l'Europa, prima che Mosca chiudesse i rubinetti in quello che i funzionari europei hanno descritto come un attacco economico. Il Nord Stream 2, interamente di proprietà di Gazprom, era pieno di gas ma non era in funzione dato che Berlino ha bloccato il gigantesco progetto alcuni giorni prima che la Russia invadesse l'Ucraina.

Le autorità di Svezia, Danimarca e Germania stanno conducendo indagini sulle esplosioni. Al di là delle dichiarazioni della polizia danese e svedese secondo cui il danno è stato causato da potenti esplosioni, i tre Paesi devono ancora rilasciare i risultati finali delle loro indagini. Gli investigatori tedeschi hanno detto però che la causa probabile è un atto di sabotaggio, secondo quanto ha riferito il Wall Street Journal. La Russia ha detto di non aver commesso alcun sabotaggio e si è lamentata di non essere stata coinvolta nelle indagini internazionali. Mosca ha anche dichiarato senza prove che gli Stati Uniti potrebbero essere i responsabili dell'incidente. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto ieri di non avere informazioni sulla nave Nefrit, secondo l'agenzia di stampa statale russa Tass.

La Marina svedese ha affermato che il governo russo non è coinvolto. "Sono sulla scena in questo momento. Si tratta di un'indagine aziendale che utilizza una nave civile. Non c'è tensione nè nulla di problematico in questo", ha detto il portavoce Jimmie Adamsson. La Nefrit è salpata da San Pietroburgo martedì mattina, secondo Marine Traffic, ed è controllata da Alliance, una compagnia di navigazione con sede nella città portuale del Baltico, secondo un database marittimo dell'Unione europea. Nord Stream ha affermato di non aver ricevuto il permesso dalle autorità danesi per esaminare i danni nella zona economica della Danimarca.

cos

 

(END) Dow Jones Newswires

October 28, 2022 05:52 ET (09:52 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Engie (EU:ENGI)
Storico
Da Gen 2023 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Engie
Grafico Azioni Engie (EU:ENGI)
Storico
Da Feb 2022 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Engie