Il rebranding "è un passaggio del processo annunciato da mio padre un anno fa. Lui continuerà a dare un contributo alla banca, lavoriamo tutti i giorni insieme per gli azionisti e guardiamo a profitti di lungo termine: siamo" allo stesso tempo "azionisti di lungo periodo".

Lo ha affermato Ernesto Fustenberg, vice-presidente e azionista di Banca Ifis, che ha di recente assunto il controllo della realtà. Con l'avvenuto rilascio dell'autorizzazione da parte della Banca Centrale Europea, il presidente de La Scogliera, controllante di Banca Ifis, Sebastien Egon von Fürstenberg ha trasferito al figlio Ernesto Fürstenberg Fassio la nuda proprietà di circa il 51% del capitale sociale della società e dei diritti di voto connessi. Lo scorso maggio la banca informava che Ernesto Fürstenberg Fassio è divenuto il nuovo socio di controllo indiretto di Banca Ifis. Il presidente Sebastien Egon von Furstenberg è titolare di azioni ordinarie della holding, rappresentative del 22,65% del capitale sociale, in piena proprietà

Con il rebranding abbiamo "riposizionato la banca per affrontare le sfide che il mercato ci impone dopo aver fatto alcune analisi" di mercato che dimostravano che l'istituto "non aveva la giusta riconoscibilità".

cce

 

(END) Dow Jones Newswires

June 29, 2020 07:06 ET (11:06 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Banca Ifis (BIT:IF)
Storico
Da Lug 2020 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Banca Ifis
Grafico Azioni Banca Ifis (BIT:IF)
Storico
Da Ago 2019 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Banca Ifis