Forti guadagni per le principali piazze europee che hanno chiuso la seduta in netto rialzo. Il Ftse Mib in particolare è salito dell'1,51% a 25.992 punti.

A sollevare il sentiment del mercato le buone notizie arrivate dagli Usa e le rassicurazioni del presidente russo, Vladimir Putin, che ha affermato che Mosca è pronta a impegnarsi per stabilizzare il mercato globale dell'energia.

Nel frattempo Wall Street prosegue la seduta in netto rialzo con il Dow Jones che sale dell'1,48% dopo che Il leader della maggioranza al Senato statunitense, Chuck Schumer, ha dichiarato di aver raggiunto un accordo con i repubblicani per rinviare la resa dei conti sul tetto del debito fino a dicembre, di fronte alle crescenti preoccupazioni su un possibile default del Governo.

Buone notizie poi dai dati macro: le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti (dato destagionalizzato) che sono calate di 38.000 unitá a quota 326.000, sotto il consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal a 345.000.

A piazza Affari in rialzo gli industriali tra cui Stellantis (+3,8%), B.Unicem (+2,95%), Ferrari (+2,18%), Prysmian (+1,98%), Pirelli (+1,73%), Cnh I. (+1,89%) e Stm (+1,56%).

In evidenza Enel (+2,6%) dopo che è stato reso noto che Enel Finance International N.V. riacquisterá e successivamente cancellerá parte di una serie di obbligazioni convenzionali in circolazione denominate in dollari Usa, a seguito delle adesioni pervenute e non validamente ritirate entro la Early Expiry Date del 4 ottobre prevista dall'offerta volontaria non vincolante lanciata lo scorso 21 settembre.

Sotto i riflettori i titoli del risparmio gestito in scia ai dati sulle raccolte nette di settembre: B.Generali +2,13%, B.Mediolanum +1,84%, Azimut H. +1,2%, Anima H. +1,12%, Finecobank +0,32%.

Occhi puntati su Eni (-0,67%): il Cda della societa' ha approvato l'avvio dell'iter di offerta pubblica iniziale e quotazione azionaria del business che integra le attivitá retail gas&power e quelle relative alle rinnovabili ("Eni R&R").

Da segnalare Marr (-2,94%) dopo la pubblicazione dei conti del terzo trimestre e l'aggiornamento sul business. Da notare anche Lu-Ve (+8,37%) in scia ai conti del trimestre oltre le attese.

Sull'Aim in evidenza Nusco (+7,84%) in scia alla notizia che il gruppo ha costituito con lo Studio Tecnico Domenico Calabria Srl una nuova societá a responsabilitá limitata, denominata Nusco Energy Srl.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

October 07, 2021 11:49 ET (15:49 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Azimut (BIT:AZM)
Storico
Da Nov 2021 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Azimut
Grafico Azioni Azimut (BIT:AZM)
Storico
Da Dic 2020 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Azimut