Chiusura in rialzo per Piazza Affari (+1,45%) e le altre borse europee complice un rimbalzo dopo i recenti cali in una giornata ricca di dati macro e di indicazioni sul fronte inflazione.

L'indice dei prezzi al consumo nell'area euro a settembre, infatti, secondo la lettura preliminare, è salito del 10% su base annua, superando le attese, pari a +9,6%. Il dato è in accelerazione rispetto all'incremento del 9,1% di agosto.

Anche in Italia è proseguita senza sosta la corsa dell'inflazione che a settembre, secondo le stime dell'Istat, ha registrato un aumento congiuturale dello 0,3% e tendenziale dell'8,9%, portandosi sui livelli di dicembre 1985 quando fu pari a +8,8%.

Negli Usa, invece, le spese personali per consumi sono aumentate

dello 0,4% a livello mensile ad agosto, battendo il consenso degli

economisti che si aspettavano un incremento dello 0,2% m/m. Il dato di

luglio è stato rivisto dal +0,1% al -0,2% m/m. L'indice di fiducia dei consumatori statunitensi elaborato dall'Universitá del Michigan, secondo la lettura finale di settembre, infine si è attestato a 58,6 punti, in calo rispetto ai 59,5 della lettura preliminare. Il dato è inferiore al consenso degli economisti che si aspettavano una

lettura in linea al preliminare.

A Piazza Affari in rally B.Generali (+19,12%) e Mediobanca (+5,89%). Secondo quanto scrive Bloomberg Generali Ass. (+1,26%) sta valutando un accordo con la societá di investimento statunitense Guggenheim Partners per rafforzare la propria attivitá di asset management. Il Leone di Trieste aavrebbe tenuto colloqui informali su opzioni che vanno dall'acquisizione completa dell'attivitá di gestione patrimoniale di Guggenheim a una partnership o investimento strategico. Secondo quanto riportato, Generali ha preso in considerazione la possibilitá di vendere Banca Generali a Mediobanca tra le opzioni per aiutare a finanziare un potenziale accordo. Per questo non ci sarebbero ancora trattative, hanno aggiunto le fonti. I portavoce di Generali e Mediobanca, che è il maggiore azionista dell'assicuratore, non hanno commentato.

Bene anche Prysmian (+4,63%), Saipem (+5,11%), Tim (+4,22%). In luce pure Unicredit (+2,63%) e Intesa Sanpaolo (+2,89%), mentre ha perso terreno B.Mps (-7,37%). In rosso pure Leonardo Spa (-1,73%), Snam (-1,17%) e Terna (-0,32%).

In rally pure le azioni Mfe - titolo di classe A +4,93% e titoli di

classe B +9,29% - dopo i recenti cali. Su Egm in ascesa anche oggi la

neomatricola Franchetti Spa (+20,63%).

fus

 

(END) Dow Jones Newswires

September 30, 2022 11:46 ET (15:46 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Ott 2022 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Nov 2021 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo