"Il 2020 parte con tante incertezze sul fronte economico per i timori della pandemia legata al Covid-19. È troppo presto per trarre delle conclusioni su quale sarà l'andamento dell'anno e molto dipenderà dalla durata delle restrizioni alle attività e agli spostamenti delle persone. Nel momento in cui vi scrivo questa lettera posso solo dare per scontato che ci saranno delle ripercussioni negative nel primo e nel secondo trimestre dell'anno".

E' quanto sostiene Roberto Siagri Presidente e a.d. Di Eurotech, in una lettera inviata ai soci.

"Se non possiamo fare nulla per cambiare lo scenario, possiamo comunque essere agili e proattivi nel mettere in campo le azioni che possono aumentare la nostra resilienza, e quindi questa situazione ci spinge alla ricerca di clienti con veloce Time-To-Market, prosegue il ceo.

Secondo il top manager, "ci aspettiamo di mantenere un'accelerazione nella crescita in ambito IoT anche nel 2020, con sempre più clienti che inizieranno a passare dalla fase di POC (Proof Of Concept) o di implementazione pilota alla fase di produzione di serie, a tutto beneficio della crescita del fatturato e dei margini di questa linea di business. Nel corso del 2019 il Gruppo ha continuato la sua strategia di investimento in innovazione del portafoglio prodotti, sia per quanto riguarda l'hardware sia per quanto riguarda il software. Gli investimenti servono a dare continuità alle tre linee di prodotto: la linea tradizionale degli Embedded PC, la linea degli High Performance edge Computers e la linea dell'Industrial IoT. Questi investimenti servono a mantenere Eurotech tra i leader tecnologici all'interno del paradigma dell'Edge Computing, che nasce dalla convergenza tra OT e IT ed è l'evoluzione naturale degli embedded computer pilotata dalla disponibilità pervasiva di connettività Internet, dalla richiesta di cybersecurity tipica dei dispositivi sempre online e dal paradigma di distribuzione dell'intelligenza su più livelli, sia al centro che alla periferia. In questa nuova categoria di computer vanno annoverati i gateway IoT e gli edge computer ad alte prestazioni, mentre le piattaforme software per l'IoT sono il ponte per scambiare dati tra periferia e centro e viceversa. Tutte queste evoluzioni ci stanno facendo entrare appieno dentro la nuova fase della trasformazione digitale e più precisamente dentro l'Era dell'autonomia, che vedrà fiorire ancora di più gli investimenti in Industria 4.0".

"Il trend in atto è chiaro e dimostra la necessità per le imprese di investire nella digitalizzazione. La digitalizzazione non consente solo di mettere in atto processi più efficienti e con meno sprechi, ma è anche alla base della trasformazione dei modelli produttivi delle imprese da lineari a circolari. Nonostante gli effetti negativi a breve del Covid-19 mi aspetto che anche nel 2020 le imprese continuino ad investire nella loro trasformazione digitale", ha proseguito.

"A causa degli eventi in corso il 2020 sarà un anno di transizione, che verosimilmente rallenterà il nostro passo sul breve ma che dovrebbe anche creare più opportunità nel medio e lungo termine visto che la trasformazione digitale è il miglior antidoto per le imprese per recuperare redditività: con una metafora possiamo dire che nel circuito dell'economia mondiale è scesa in pista la safety car, ma il potenziale competitivo della macchina Eurotech resta immutato", ha concluso.

lab

MF-DJ NEWS

1309:22 mar 2020

 

(END) Dow Jones Newswires

March 13, 2020 04:24 ET (08:24 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Eurotech (BIT:ETH)
Storico
Da Set 2020 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Eurotech
Grafico Azioni Eurotech (BIT:ETH)
Storico
Da Ott 2019 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Eurotech