Leonardo Spa lavora al rilancio della divisione Aerostrutture con un piano di nuovi investimenti da 300 mln di euro e si concentra sull'ampliamento della base produttiva del sito di Grottaglie (Taranto), ad oggi il più impattato dalle conseguenze della pandemia sull'aviazione civile. La novità è che Grottaglie si occuperà del drone ad energia solare.

Lo scrive il "Sole 24 Ore" precisando che sarà il primo programma che potrebbe dare il via alla diversificazione produttiva dello stabilimento che, dall'avvio nel 2006 ad oggi, ha solo costruito due sezioni della fusoliera in fibra di carbonio del Boeing 787. Per ridurre la monocommittenza, già da quest'anno a Grottaglie potrebbe essere avviata l'attività industriale dei prototipi del drone ad energia solare.

Ieri mattina a Grottaglie c'è stata la seconda visita, negli ultimi tre mesi, del top management di Skydweller. È la startup spagnola-americana impegnata nello sviluppo del primo drone a energia solare in grado di trasportare un elevato carico utile, con persistenza in volo quasi illimitata, basato sul velivolo Solar Impulse 2 che aveva effettuato il giro del mondo nel 2016. Leonardo, molto attiva sui fronti della tecnologia e dell'innovazione nel volo autonomo, ha di recente investito in Skydweller Aero. In questa società, infatti, ha una partecipazione azionaria oltre ad essere partner tecnologico del progetto. Skydweller è pensato come una piattaforma aerea innovativa: combina persistenza e raggio d'azione inediti con la flessibilità tipica di un velivolo a pilotaggio remoto.

Quanto al piano da 300 mln per tutta Aerostrutture - i cui stabilimenti sono al Sud: Pomigliano D'Arco, Nola, Foggia e Grottaglie -, è finalizzato a consolidare la centralità del business attraverso l'aggiornamento tecnologico di programmi, stabilimenti e processi produttivi. Inoltre, oltre a Skydweller, l'impianto del Tarantino è stato inserito nel programma "European Male Rpas" - conosciuto anche come Eurodrone - che vede impegnate industrie di Francia, Spagna, Germania e Italia. A Grottaglie, in particolare, saranno prodotte le ali in fibra di carbonio del velivolo a pilotaggio remoto. E sempre a Grottaglie ha preso forma il nuovo MaTeRIA Lab (Materials Technology Research and InnovAtion Lab) per lo studio dei materiali avanzati oltre al nuovo Joint Lab tra Leonardo e gruppo Solvay.

gug

 

(END) Dow Jones Newswires

January 14, 2022 02:34 ET (07:34 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Apr 2022 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Mag 2021 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo