Il tasso di cambio

Il Forex gioca il ruolo indispensabile di determinare i tassi di cambio globali. Il tasso di cambio è il numero di unità della valuta di una nazione che devono essere scambiate in modo da ottenere un unità di un’altra valuta di un’altra nazione. Il tasso di cambio di mercato tra due valute è determinato dall’interazione dei partecipanti ufficiali e privati al mercato del tasso di cambio della valuta estera.

I partecipanti al mercato

I principali partecipanti al mercato Forex sono: le banche centrali, le banche commerciali, le istituzioni finanziarie, i fondi speculativi (o Hedge), le compagnie commerciali e gli investitori singoli. Le ragioni per cui essi partecipano al mercato Forex sono:

  1. Trarre vantaggio dalle fluttuazioni nelle coppie di valute (speculare)

  2. Protezione dal cambio fluttuante nelle coppie di valute, che è derivato dal trading di beni e servizi (o hedging)

Con lo sviluppo tecnologico, il web è diventato un grande mediatore di trading, poiché può fornire accesso a tutte le ultime notizie Forex, tecnologie e strumenti, sia agli investitori individuali che ai traders.

I partecipanti al mercato Forex

 

Il mercato Forex

 

Il mercato Forex è un mercato internazionale “over-the-counter” (OTC) cioè non quotato in borsa. Ciò significa che è un mercato decentralizzato, regolato da sé, senza scambio centrale o stanza di compensazione, a differenza delle azioni o dei mercati future. Questa struttura elimina le spese di scambio e liquidazione, riducendo, in tal modo, i costi di transazione.

Il mercato Forex OTC è formato da diversi partecipanti – con bisogni ed interessi variabili – che negoziano direttamente tra loro. Questi partecipanti possono essere divisi in due gruppi: il mercato interbancario e il mercato al dettaglio.

 

Il mercato interbancario

 

Il mercato interbancario designa le transazioni che si verificano tra le banche centrali, le banche commerciali e le istituzioni finanziarie.

 

  • Banche centrali - Le banche centrali nazionali (come la Fed americana o la Banca Centrale europea) giocano un ruolo importante nel mercato Forex. Come autorità monetarie principali, il loro ruolo consiste nell’ottenere stabilità di prezzo e crescita economica. Per far si che ciò accada, esse regolano l’intera fornitura di denaro nell’economia, impostando i tassi di interesse e i requisiti di riserva. Esse gestiscono anche lo scambio delle valute estere in una nazione e le riserve che loro possono usare in modo da influenzare le condizioni di mercato e i tassi di cambio.
  • Banche commerciali - Le banche commerciali (come la tedesca Deutsche Bank e l’inglese Barclays) forniscono liquidità al mercato Forex in base al volume di trading che gestiscono giornalmente. Alcune di queste negoziazioni sono le conversioni delle valute estere per conto dei clienti, mentre alcune operazioni sono condotte dalle trading desk proprietarie della banca a scopo speculativo.
  • Istituzioni finanziarie - Le istituzioni finanziarie come i money manager, fondi d’investimento, fondi pensione e compagnie di brokerage usano il mercato delle valute estere come parte delle loro obbligazioni per cercare le migliori opportunità di investimento per i loro clienti. Ad esempio, un manager di partecipazioni internazionali (equity portfolio) deve prender parte nel trading delle valute estere in modo da comprare e vendere azioni estere.

Il mercato al dettaglio

 

Il mercato al dettaglio designa le transazioni eseguite da piccoli speculatori e investitori. Queste transazioni sono eseguite tramite i brokers Forex che agiscono come mediatori tra il mercato al dettaglio ed il mercato interbancario. I partecipanti al mercato al dettaglio sono fondi speculativi (o Hedge), enti o corporazioni, individui.

  • Fondi speculativi (o Hedge) - I fondi speculativi (o Hedge) sono fondi di investimento che speculano su varie classi di risorse usando la leva. I macro fondi speculativi (o Macro Hedge Funds) ricercano le opportunità di trading nel mercato Forex. Essi designano ed eseguono le negoziazioni dopo aver condotto un’analisi macroeconomica che esamina le sfide riguardanti una nazione e la propria valuta. A causa della loro ampia liquidità e delle loro strategie aggressive, essi sono il più grande contribuente al dinamico mercato Forex.

  • Enti o corporazioni - Essi rappresentano le compagnie che sono impegnate nelle attività di import/export con equivalenti stranieri. Il loro affare primario richiede di acquistare e vendere valute estere in cambio di beni, esponendoli al rischio delle valute. Attraverso il mercato Forex, essi convertono le valute e i fondi speculativi (o hedge) stessi in rapporto a future fluttuazioni.

  • Individui - I traders individuali o investitori negoziano i loro capitali nel Forex, in modo da trarre profitti dalla speculazione sui tassi futuri di scambio. Essi operano maggiormente attraverso piattaforme di trading che offrono spread stretti, esecuzione immediata e conti con margini di leva elevata.

Esempi di trading Forex

Sotto sono indicati alcuni esempi di trading Forex. Nota che questo è solo un esempio; è necessario essere consapevoli che il trading Forex è speculativo e implica rischi significativi.

Esempio di trading Dollaro USA/Franco Svizzero (CHF)

Un investitore deposita $10,000 in un conto trading GFC Markets.

Il conto è impostato con margine di 0,5% o effetto leva 200:1. Ciò significa che per ogni lotto da $5.000 aperto, l’investitore deve mantenere almeno $25 in margine (= $5.000 x 0.5%).

L’investitore si aspetta che il Dollaro USA aumenti di valore sul Franco svizzero, perciò decide di comprare $100.000 sulla coppia di valute Dollaro Usa/Franco svizzero.

Giorno 1 – Quotazione Dollaro USA/Franco svizzero (CHF) = 1.0147-1.0150

Le quotazioni di mercato Dollaro USA/Franco svizzero 1.0147-1.0150. L’investitore compra il Dollaro USA a 1.0150 sul Franco svizzero.

Facendo questo, l’investitore si impegna nell’acquisto simultaneo di $100.000 (20 lotti a $5.000) e nella vendita di CHF 101.500 (= $100.000 x 1.0150) usando $500 come margine (= $100,000 x 0.5%) e prende in prestito $99.500 da GFC Markets (= $100,000-$500).

  • Rapporto flussi di transazione - Giorno 1

    Nome conto

    Credito/debito

    Giorno 1

    Commento

    Conto USD

    C

    USD +100,000

    Investimento di $100.000

    Conto CHF

    D

    CHF -101,500

    N° lotti (20) x valore del lotto ($5.000) x quotazione USD/CHF (1.0150)

  • Rapporto conto cliente – Giorno 1

    Saldo (USD)

    Equità (USD)

    Lotti aperti N°

    Margine usato (USD)

    Margine disponibile (USD)

    $10,000

    $10,000

    20

    $500

    $9,500

    (1)

    (2)

    (3)

    (4)

    (5)

  • (1) Saldo = deposito ($10.000) + somma del profitto ottenuto & perdite ($0) = $10.000

  • (2) Equità = saldo ($10.000) + somma del profitto non ottenuto & perdite ($0) = $10.000

  • (3) N° lotti aperti = investimento ($100.000) / valore di un lotto ($5.000) = 20 lotti

  • (4) Margine usato = N° lotti aperti (20) x valore di un lotto ($5.000) x margine (0.5%) = $500

  • (5) Margine disponibile = Equità ($10.000) – Margine usato ($500) = $9.500.

Giorno 2 – Quotazione Dollaro USA/Franco Svizzero (CHF) = 1.0300-1.0303

  • Il Dollaro USA è aumentato di valore e il cambio Dollaro USA/Franco svizzero quota 1.0300 -1.0303.

L’investitore decide di incassare il suo profitto e immette un ordine di mercato sulla piattaforma di trading di GFC. L’ordine è eseguito istantaneamente e l‘investitore vende 20 lotti della coppia Dollaro USA/Franco svizzero a 1.0300.

Facendo questo, l’investitore si impegna nella vendita simultanea di $100.000 (20 lotti a $5000) e nell’acquisto di CHF 103.000 (= $100.000 x 1.0300).

  • Rapporto flussi di transazione - Giorno 2

    CNome conto

    Credito/debito

    Giorno 1

    Giorno 2

    Commento

    Conto USD

    D

    USD +100,000

    USD -100,000

    Vendita N° lotti (20) x valore del lotto ($5.000)

    Conto CHF

    C

    CHF -101,500

    CHF +103,000

    Acquisto N° lotti (20) x valore del lotto ($5.000) x quotazione USD/CHF (1.0300)

  • La parte della transazione del Dollaro USA implica un credito ed un debito di $100.000, il conto in Dollari USA dell’investitore non mostrerà nessun cambiamento.

  • Il conto in Franchi svizzeri (CHF) mostrerà un debito di CHF 101.500 ed un credito di CHF 103.000. Ciò risulta in un profitto di CHF 1.500 = approssim. $1.456 (= CHF 1.500/1.0303) che rappresenta un profitto del 14.56% sul deposito di $10.000.

  • Conto cliente, rapporto – Giorno 2 (DOPO L’ESECUZIONE DEL TRADING)

    Saldo (USD)

    Equità (USD)

    Lotti aperti N°

    Margine usato (USD)

    Margine disponibile (USD)

    $11,456

    $11,456

    0

    $0

    $11,456

    (1)

    (2)

    (3)

    (4)

    (5)

  • (1) Saldo = deposito ($10.000) + somma del profitto ottenuto & perdite ($1.456)= $11.456

  • (2) Equità = saldo ($11.456) + somma del profitto non ottenuto & perdite ($0) = $11.456

  • (3) Tutte le posizioni sono chiuse, perciò N° lotti aperti = 0

  • (4) Margine usato = N° lotti aperti (0) x valore di un lotto ($5.000) x margine (0.5%) = $0

  • (5) Margine disponibile = Equità ($11.456) – margine usato ($0) = $11.456

  • Nota: per motivi di semplicità, abbiamo ignorato l’effetto della differenza nel tasso di interesse tra Dollaro USA e Franco Svizzero in un periodo oltre i 2 giorni, il quale avrebbe marginalmente alterato il calcolo del profitto.

 

Last Modified: 2010/04/06 16:41:55
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20210927 12:48:28